Storage

Prestazioni alte, aspettative deluse

Pagina 2: Prestazioni alte, aspettative deluse

Com'è fatto un die di 3D XPoint

Durante una sessione Q&A (question and answer, domanda e risposta) abbiamo posto alcune domande a Micron per andare alla radice delle alte prestazioni, in particolare con carichi leggeri. I produttori di NAND aumentano le prestazioni suddividendo il die in diversi piani, che sono sezioni separate di NAND che rispondono indipendentemente a comandi di programmazione e cancellazione in ingresso. I piani aumentano le prestazioni migliorando il parallelismo. I produttori di NAND spesso suddividono il die in due piani, laddove Micron ripartisce la propria NAND 3D su quattro piani.

Micron ha confermato i nostri sospetti e ha risposto che, anche se un die 3D XPoint da 16 GB non è suddiviso in quelli che sarebbero considerati piani "normali", ogni die ha 64 regioni che possono rispondere in modo indipendente a comandi di programmazione e cancellazione. Abbiamo quindi quella che potrebbe essere un'architettura a 64 piani. Questo parallelismo integrato permette a ogni die 3D XPoint di rispondere alle richieste dati con un livello di parallelismo simile a 16 NAND interi.

Aspettative deluse?

Le prestazioni, anche se impressionanti, sono ben inferiori alle premesse di "1000 volte le prestazioni di una NAND", ma i rappresentanti di Micron hanno detto che l'azienda ha fatto quelle affermazioni sulla velocità in base all'effettivo supporto di archiviazione – al livello della cella – prima che al tutto fosse aggiunto un controller, il firmware, lo stack software e il driver. Tutto questo aumenta la latenza e riduce le prestazioni del prodotto finale – ad esempio un SSD.

Gran parte del lavoro per aumentare le prestazioni è focalizzato alla rimozione di questi layer, e alcune tecniche emergenti, come la riduzione degli interrupt usando polling drivers (all'interno dello Storage Performance Development Kit di Intel), può restituire netti miglioramenti prestazionali. In molti casi per usare totalmente 3D XPoint sarà necessario rivedere l'intero stack e spostare 3D XPoint verso il bus di memoria per accedere a prestazioni molto maggiori, in quanto si tratta di un bus più veloce che elimina gli interrupt che abbattono le prestazioni.