CPU

Intel pronta alla guerra su x86 contro Microsoft e Qualcomm?

In un post sul proprio blog in cui celebra i quasi 40 anni dal primo chip x86, l'8086 uscito l'8 giugno 1978 con il primo PC IBM, Intel lascia trasparire tutto il suo fastidio per l'intenzione di Microsoft e Qualcomm di creare PC Windows 10 capaci di far funzionare i software tradizionali per CPU x86 tramite l'emulazione.

intel x86

Sul finire del post si possono infatti leggere passaggi bellicosi. "Intel protegge le sue innovazioni x86, e non ne ammettiamo l'uso diffuso da parte di altri. Negli ultimi 30 anni Intel ha fatto valere in modo solerte i propri diritti di proprietà intellettuale contro la violazione da parte di microprocessori di terze parti".

"Uno dei primi esempi è stata l'applicazione da parte di Intel del brevetto fondamentale Crawford '338. Nei primi giorni del nostro business Intel ha dovuto far valere i propri diritti di brevetto contro varie società tra cui United Microelectronics Corporation, Advanced Micro Devices, Cyrix Corporation, Chips and Technologies, Via Technologies, e più recentemente Transmeta Corporation. Azioni di questo genere non sono state necessarie negli ultimi anni perché altre aziende hanno rispetto i diritti di proprietà intellettuale di Intel".

Leggi anche: Storia dei processori Intel

"Ci sono tuttavia dei report secondo cui alcune aziende potrebbero cercare di emulare l'ISA x86 proprietaria di Intel senza autorizzazione. L'emulazione non è una nuova tecnologia, e Transmeta è stata l'ultima azienda a dichiarare di aver prodotto un processore x86 compatibile usando tecniche di emulazione ("morphing code"). Intel ha fatto valere i brevetti relativi ai miglioramenti del set di istruzioni SIMD rispetto all'implementazione x86 di Transmeta, anche se usava l'emulazione. In ogni caso, Transmeta non ha avuto successo commerciale, ed è uscita dal business dei microprocessori 10 anni fa".

intel x86 01

"Solo il tempo dirà se i nuovi tentativi di emulare l'ISA x86 di Intel incontreranno un destino differente. Intel accoglie con favore la concorrenza legale e siamo sicuri che i microprocessori Intel, che sono stati specificamente ottimizzati per implementare l'ISA Intel x86 per quasi quattro decenni, forniranno esperienze incredibili". "[…] Tuttavia non accettiamo la violazione illegale dei nostri brevetti e ci aspettiamo che le altre società continuino a rispettare la proprietà intellettuale di Intel". Insomma, chi ha orecchie per intendere, intenda.


Tom's Consiglia

Intel Core i7-7700K, il migliore per piattaforme LGA 1151.