Schede Grafiche

Intel, rivelata la mascotte di Alchemist

In occasione dell’evento Architecture Day 2021, Intel ha finalmente parlato delle sue prossime schede grafiche indirizzate ai videogiocatori, conosciute in precedenza come Xe-HPG (High Performance Gaming) ed ora note come “Alchemist“, le quali saranno disponibili dal primo trimestre del 2022. Realizzate con il processo produttivo a 6nm di TSMC, le schede puntano alla fascia alta del mercato, con tanto di unità dedicate per l’IA e Ray Tracing, così come i più importanti competitor (NVIDIA e AMD) del settore. La compagnia di Santa Clara ha inoltre promesso di ottimizzare ulteriormente i suoi driver, così da essere pronti a supportare al meglio tutti i videogiochi in commercio e le maggiori API come DirectX 12 Ultimate e Vulkan, oltre ai principali game engine come Unreal Engine e Unity.

Credit: Intel
Intel Alchemist mascotte

E non è tutto! Infatti, Intel ha recentemente presentato anche la mascotte ufficiale della sua linea di schede grafiche. Così come spiegato dai colleghi di HotHardware, e successivamente riportato da TweakTown, gli alchimisti “si affidano alla loro intuizione e conoscenza delle pozioni e delle metallurgia per creare efficaci potenziatori da semplici elementi, erbe e altri materiali di fabbricazione e svolgono un ruolo di supporto in quasi tutti i giochi in cui si trovano“.

Intel Xe Alchemist

Ricordiamo che ARC Alchemist è solo la prima GPU Xe-HPG. Dopo di essa, giungeranno anche Xe² HPG, chiamata Battlemage, e successivamente Xe³ HPG “Celestial” e Xe Next “Druid”, quindi l’arrivo della compagnia di Santa Clara nel campo delle schede grafiche dedicate ad alte prestazioni non sarà solo una comparsa. Infine, rammentiamo che, stando a quanto riportato da Phoronix, Intel Alchemist supporterà il nuovo standard DisplayPort 2.0 che, offrendo una larghezza di banda di 80Gb/s, consente di arrivare fino alla risoluzione 16K con HDR o gestire il 4K 144Hz con HDR.