CPU

Intel uccide le CPU Kaby Lake-X, un insuccesso totale

Dopo meno di un anno di presenza sul mercato – e come da precedenti voci di corridoio – Intel ha deciso sopprimere le CPU Kaby Lake-X. Presentate insieme alla piattaforma X299 (LGA 2066) poco dopo la metà dell'anno passato, questa famiglia di proposte consisteva di due modelli, Core i5-7640X e Core i7-7740X, due quad-core (uno puro, l'altro con Hyper-Threading).

Pensate per essere la porta d'ingresso alla piattaforma X299, le CPU Core i7-7740X e Core i5-7640X non hanno mai davvero convinto per diversi motivi. Il primo è che non offrono prestazioni davvero migliori delle controparti mainstream Kaby Lake e Coffee Lake.

kaby lake x

Il secondo è che richiedono il passaggio a una piattaforma più costosa, la X299 appunto, per giunta senza la possibilità di sfruttarne le caratteristiche (più linee PCIe, memoria). Il terzo, meno importante per alcuni ma più per altri, l'assenza della GPU integrata.

L'uscita di scena di questi due modelli – confermata da Intel in un documento che detta le tappe dall'addio entro l'anno, con ordini finali a novembre e consegne entro fine maggio 2019 – non sorprende quindi nessuno.

Già al debutto, nella recensione del Core i7-7740X, avevamo manifestato grandi dubbi sull'esistenza stessa di Kaby Lake-X. Secondo indiscrezioni Intel però sembra aver capito la lezione e nella prossima gamma HEDT non dovremmo rivedere una riedizione di questa offerta, a meno che l'azienda non voglia tornare a occupare un posto nel nostro articolo "Le CPU peggiori di tutti i tempi".


Tom's Consiglia

Tutte le aziende creano CPU più riuscite di altre. Se volete un PC potente e multiuso, in casa Intel vi consigliamo di puntare al Core i5-8400.