Storage

Intel Xeon E5 e FPGA sullo stesso package: il FrankenChip

Microsoft è pronta a usare chip programmabili (FPGA, Field Programmable Gate Array) per i propri server di Bing? Intel ha già pronta una contromossa. L'azienda ha affermato durante l'evento GigaOm Structure di essere al lavoro per combinare una CPU Xeon E5 e un FPGA sullo stesso package. Il progetto di Microsoft, secondo quanto riportato nei giorni scorsi da Wired, prevede l'uso di una CPU Xeon e di una scheda separata con l'FPGA. In questo caso tutto sarebbe integrato in un'unica soluzione. 

L'idea di Intel è usare l'FPGA per accelerare carichi di lavoro specifici mentre lo Xeon consente di avere la compatibilità con l'x86 e l'attuale infrastruttura. I due componenti sono collegati tra loro mediate il QuickPath Interconnect (QPI). Secondo Diane Bryant "l'FPGA ha accesso diretto alla gerarchia della cache dello Xeon e al sistema di memoria".

Raejeanne Skillern, Intel Director of Cloud Computing, ha confidato a The Register che l'implementazione non è molto raffinata, ma è "funzionale e adatta alla scopo", con miglioramenti interessanti. L'FPGA incrementa le prestazioni con determinati algoritmi fino a un ordine di grandezza e l'uso del QPI per collegare il tutto favorisce un ulteriore aumento prestazionale di due volte.

Non ci sono ulteriori dettagli al momento, né foto del prodotto. Ci piacerebbe sapere per esempio il fornitore dell'FPGA. Intel ha partnership produttive con diverse aziende come Tabula, Achronix e Altera. Quest'ultima appare come la candidata perfetta.