CPU

Intel Xeon W, i Core i9 si mettono l’abito professionale

Intel ha presentato la nuova linea di processori Xeon W per workstation. Si tratta di modelli destinati ad applicazioni professionali come il CAD, il rendering, la creazione di contenuti 3D e in alta definizione, il trading finanziario e molto altro.

La nuova gamma affianca la Xeon Scalable Platform introdotta con gli Xeon Bronze, Silver, Gold e Platinum compatibili con il Socket P, altrimenti noto come LGA 3647, e piattaforme con chipset C620 Lewisburg.

intel xeon w series 01 JPG
Dopo gli Xeon Scalable Processor ecco la serie Xeon W – clicca per ingrandire

Per far capire la differenza, Intel ha deciso di suddividere la propria offerta in tre classi: entry, mainstream ed expert. Nella prima troviamo i processori Xeon E3, come sempre, mentre è in quella mainstream che s'inseriscono le CPU Xeon W, laddove fino alla scorsa generazione trovavano posto gli Xeon E5-1600. La fascia expert è invece occupata dagli Xeon Scalable, che prendono il posto degli Xeon E5-2600 e sono destinati a piattaforme dual-socket.

intel xeon w series 10
La suddivisione dell'offerta decisa da Intel – clicca per ingrandire

Infatti, laddove gli Xeon Scalable si rivolgono alle workstation dual-socket, i processori Xeon W sono destinati ai sistemi single-socket. Come per ogni processore per workstation, Intel ha inserito anche in questa serie una folta schiera di tecnologie di gestione, affidabilità e sicurezza insieme a un buon numero di core.

intel xeon w series 03 JPG
Le stime prestazioni di Intel per la serie Xeon W – clicca per ingrandire

Le CPU Xeon W hanno frequenze Turbo Boost fino a 4,5 GHz e fino a 18 core con Hyper-Threading, per un totale di 36 thread. Questo permette di avere prestazioni fino a 1,87 volte maggiori rispetto a CPU di quattro anni fa (test SPECint*_rate_base2006). L'azienda indica invece un passo avanti fino a 1,38 volte rispetto ai chip precedenti.

intel xeon w series 07 JPG
Tutte le caratteristiche della serie Xeon W – clicca per ingrandire

La serie Xeon W è prodotta con processo produttivo 14nm+, adotta l'architettura mesh già incontrata con le CPU Skylake-X (qui un approfondimento) e una gerarchia della cache ribilanciata. Insomma, si tratta di soluzioni Skylake-X in salsa Xeon. Gli Xeon W non potranno però essere usati in piattaforme desktop (e viceversa), malgrado il socket Socket R4 non sia altro che un'interfaccia LGA 2066. Servirà una motherboard con PCH C422.

intel xeon w series 09 JPG
I modelli che compongono l'offerta Xeon W con le specifiche tecniche – clicca per ingrandire

Come potete vedere nella slide qui sopra, ogni modello ha caratteristiche che ricordano gli attuali modelli Skylake-X, anche se Intel ha deciso di non presentare equivalenti delle proposte con 16 core / 32 thread e 12 core / 24 thread presenti invece nell'offerta HEDT (High-End DeskTop). Chissà, forse lo farà in futuro.

Si può notare inoltre come le frequenze base e Turbo Boost siano differenti, e come gli Xeon supportano solo il Turbo Boost 2.0, laddove le proposte desktop godono del Turbo Boost 3.0. Inoltre, a differenza dei Core i9, il moltiplicatore dovrebbe essere bloccato.

intel xeon w series 08 JPG
Le caratteristiche dei processori e della piattaforma – clicca per ingrandire

Tutti i processori hanno 48 linee PCI Express e due unità FMA a 512 bit per AVX-512. I processori supportano configurazioni di memoria quad-channel DDR4-2666 con due DIMM per canale (2 DPC). Non manca il supporto ECC per una maggiore affidabilità e supporto fino a 512 GB di memoria RDIMM/LRDIMM. La tecnologia vPro è un altro elemento differenziante rispetto ai modelli desktop.

intel xeon w series 02 JPG
intel xeon w series 04 JPG
intel xeon w series 05 JPG
intel xeon w series 06 JPG
Slide legate alle soluzioni Xeon Scalable Processor, utili per avere il quadro completo dell'offerta professionale di Intel – clicca per ingrandire

I modelli con 4 core / 8 thread Xeon W-2125 e W-2123 sembrerebbero di primo acchito due revisioni del Kaby Lake-X Core i7-7740X, ma le due unità FMA a 512-bit e le 48 linee PCIe, insieme al TDP di 120W indicano che non si tratta di modelli Kaby Lake-X bensì di derivati di Skylake-X.

Leggi anche: Recensione Intel Xeon Platinum 8176 con 28 core e 56 thread

Il resto della gamma ha un TDP di 140W, che è sorprendente per le soluzioni Xeon W-2195 e W-2175 con 18 core / 36 thread e 10 core / 20 thread che sembrano equivalenti ai modelli Core i9-7820XE e Core i9-7940X per desktop, dotati di un TDP di 165W. Il W-2195 ha una frequenza di base inferiore che potrebbe spiegare il TDP minore, mentre del W-2175 non conosciamo ancora le frequenze.

Leggi anche: EPYC: il ritorno di AMD nel settore dei server

Trattandosi della prima forza del mercato (ne detiene la quasi totalità), Intel vanta un'ampia gamma di partner pronti a supportare la nuova offerta tra cui Dell, Fujitsu, HP e Lenovo. I modelli fino a 10 core sono disponibili agli OEM da subito, mentre le soluzioni più prestanti saranno disponibili prossimamente.


Tom's Consiglia

Attualmente il top di gamma Core i9 è 7900X con 10 core / 20 thread, ma a breve arriveranno CPU fino a 18 core / 36 thread.