Tom's Hardware Italia
Software

La Blockchain fa breccia nel mondo del calcio

Un rapporto più diretto tra tifosi e squadre, biglietti senza prevendita, merchandising e persino quote societarie. Questo e molto altro attraverso un exchange di criptovalute dedicato al mondo del calcio. Si chiama London Football Exchange e la sua moneta è LFE.

Blockchain non significa solo speculazione finanziaria, e anche se molti lettori di Tom's Hardware sono frustrati dai prezzi delle schede video, questa tecnologia sta effettivamente innescando molti cambiamenti interessanti. Uno dei più recenti riguarda il mondo del calcio.

Ha di recente aperto, infatto, la London Football Exchange (LFE), una società che si descrive come "un movimento globale per creare la comunità sportiva definitiva, dove i fan potranno far parte di esperienze e club esclusivi. L'obiettivo dichiarato è quello di creare un canale diretto tra società e tifosi, per la vendita di biglietti e merchandising, ma persino per vendere quote delle società stesse.

A regime LFE non dovrebbe essere molto diverso dagli altri exchange esistenti, tranne per il fatto che integrerà anche servizi di vendita (biglietti, gadget). Stando alla presentazione, per i fan sarà possibile anche guadagnare LFE senza comprarli, ma non è ancora chiaro in che modo. Ci saranno eventi esclusivi.

Per partire LFE ha avviato una ITO (Initial Token Offering) qualche giorno fa e che durerà ancora una decina di giorni: durante questo tempo sarà possibile acquistare i relativi token con uno sconto del 30%, e così facendo si potrà contribuire allo sviluppo del progetto LFE. 

I token saranno 4 miliardi, dei quali 2,4 miliardi disponibili, proposti con un prezzo variabile tra 0,12 e 0,2 dollari. Si potrà pagare in Bitcoin (BTC), Ethereum (ETH), Ripple (XRP), o bonifico bancario in alcune valute FIAT, in particolare sterlina britannica, euro, dollaro USA, dollaro Australiano e franco svizzero. L'operazione dovrebbe garantire a LFE liquidità per 350 milioni di dollari.  

Nel secondo trimestre di quest'anno LFE dovrebbe cominciare a dare le prime dimostrazioni, con presenza negli stadi, operazioni di pagamento e partecipazione attiva di alcune squadre. Tra i primi club che hanno aderito figura anche il nome del Bari (FC Bari), come riportato sul sito del progetto. Le squadre coinvolte dovrebbero essere una cinquantina.

"Non vediamo l'ora di sviluppare questo rapporto e di essere uno dei primi club al mondo ad approfittare di questa tecnologia rivoluzionaria, considerando che FC Bari è un club con una storia ricca, i nostri fan sono la nostra linfa vitale e lo vediamo come un modo di restituire loro e premiare la loro fedeltà ", ha detto Cosmo Antonio Giancaspro, Presidente del FC Bari.

In ultima analisi, dunque, LFE si propone con un "exchange a tema" dedicato al mondo del calcio. Le squadre potranno usarlo per trovare nuovi fondi, magari andando a stimolare direttamente i tifosi affinché facciano donazioni. Mentre i tifosi potranno trovare biglietti senza commissioni di prevendita, gadget e altro.

Resta da vedere, come sempre, se questo progetto avrà successo. Chi ci ha investito potrebbe scoprire di aver gettato il denaro al vento, oppure ritrovarsi molto più ricco da un giorno all'altro. Se vi sembra una buona idea e volete finanziarlo non dovrete far altro che visitare il sito ufficiale e registrarvi; al solito, tenete presente che le procedure di verifica potrebbero dilungarsi, dunque è meglio non aspettare proprio l'ultimo momento. Tenete presente anche che l'investimento minimo accettato è 10mila dollari.