Monitor

La carenza di pannelli LCD è destinata a peggiorare?

Nel corso delle ultime settimane, tutti i principali produttori di PC si sono lamentati della scarsa disponibilità di pannelli LCD a causa della carenza di componenti. A quanto pare, la situazione potrebbe peggiorare nelle prossime settimane e mesi a causa di un terremoto a Taiwan e di un’interruzione di corrente in Giappone, con conseguente aumento dei prezzi al dettaglio.

Infatti, la scorsa settimana un terremoto ha colpito Taiwan. Questo non è un evento straordinario per il Paese, ma ha avuto delle ripercussioni. AU Optronics (AUO), uno dei principali produttori di pannelli LCD, ha dichiarato recentemente che alcune delle sue linee di produzione sono state colpite dal terremoto e che ci sono volute “almeno alcune ore” per ripulirle e ripararle prima riprendere le operazioni. Parte della produzione è andato perso a causa del disastro – riporta DigiTimes citando Paul Peng, presidente di AU Optronics.

AUO Display

Il signor Peng non ha quantificato le perdite dell’azienda, ma AUO produce centinaia di migliaia di pannelli LCD ogni giorno, quindi il terremoto avrà un impatto evidente sulla fornitura di pannelli. A novembre, AUO ha prodotto 10,81 milioni di pannelli di grandi dimensioni per TV LCD, desktop e notebook, nonché 9,35 milioni di pannelli di piccole e medie dimensioni.

È interessante notare che le fonderie e i produttori di memorie hanno immediatamente sospeso le operazioni quando è iniziato il terremoto, per poi riprenderle rapidamente al suo termine. Secondo TrendForce, le aziende di semiconduttori non hanno riportato danni sostanziali ai loro edifici e agli strumenti di produzione.

Il 10 novembre un’interruzione di corrente a Takatsuki, in Giappone, ha portato ad alcuni problemi nello stabilimento di Shiga-Takatsuki di Nippon Electric Glass, che produce substrati in vetro per schermi piatti. L’interruzione è durata cinque ore e ha danneggiato alcune delle apparecchiature di produzione di NEG – ha rivelato la società nella sua dichiarazione.

NEG possiede circa il 10% della capacità produttiva mondiale di substrati di vetro, secondo il presidente di AUO. Di conseguenza, i problemi di produzione di NEG avranno un impatto sull’intero mercato poiché i clienti che acquistano da NEG dovranno procurarsi i componenti da altri fornitori.

AUO Display

Sebbene NEG abbia affermato di non aspettarsi alcun danno importante alle sue apparecchiature di produzione, Paul Peng ha sottolineato che potrebbero essere necessari almeno tre o quattro mesi prima che NEG riprenda le normali operazioni, il che significa che le sue scorte saranno limitate fino alla fine del primo trimestre o all’inizio del secondo trimestre 2021. NEG deve ancora confermare queste informazioni.

Nippon Electric Glass non è il fornitore principale di substrati di vetro per AUO e Innolux, quindi non saranno gravemente colpiti dalle potenziali interruzioni della fornitura di NEG. Nel frattempo, NEG è uno stretto partner di LG Display (le due società gestiscono anche una joint venture insieme), quindi la società sudcoreana potrebbe essere influenzata in modo più significativo.

Il presidente di AU Optronics non ha rivelato le sue aspettative sui prezzi dei pannelli e dei display LCD nei prossimi mesi. Tuttavia, è evidente che le carenze di solito portano ad un aumento dei prezzi.

Se siete riusciti ad acquistare una scheda video di nuova generazione Nvidia, date un’occhiata al AGON AG322QC4 su Amazon.