CPU

Conclusioni

Pagina 11: Conclusioni

Ridurre il nostro test a un singolo consiglio generico è quasi impossibile, specie dati i prezzi delle schede video sinora. Possiamo però identificare alcune delle tendenze più evidenti.

Gli FPS tendono a preferire frequenze elevate e schede video veloci. Le CPU come i Core i5 e i7 e i Ryzen 5 e 7 si comportano meglio nelle nostre rilevazioni prestazionali. Alcuni titoli sono facilmente legati alla grafica, anche se ciò può essere dovuto alla scarsa ottimizzazione o al poco sforzo per "parallelizzare" il motore di gioco.

Leggi anche: Guida all'acquisto della CPU

PlayerUnknown's Battlegrounds è un esempio perfetto. Non risponde per nulla ai processori più rapidi. È molto meglio acquistare una scheda video di fascia più alta se è il vostro gioco preferito.

I giochi di strategia in tempo reale sembrano rispondere più favorevolmente alle CPU con molti core; lo stesso avviene con molti giochi a turni. Non è un genere troppo sensibile alle prestazioni grafiche perché non richiede tempi di risposta rapidi. Avere un'esperienza fluida in un RTS però è un dovere. Spesso il processore è un collo di bottiglia, quindi spendete meno per la GPU e acquistate una CPU migliore per ottenere le prestazioni migliori possibili.

Le migliori accoppiate

conclusioni 01
conclusioni 02
conclusioni 03

In questi grafici mostriamo il significato geometrico dei frame time al 99esimo percentile, che rappresentano la fluidità, convertita in una misura di FPS per ogni classe di schede video. Ogni gioco pesa in questo calcolo, eccetto Hitman, che ha un limite di FPS artificiale.

L'obiettivo è il bilanciamento. Il Core i7-8700K è il primo chip a cui pensiamo quando si parla del top in fatto di gaming su PC. Però, come avete visto, non è sempre davanti nei nostri test. Probabilmente si sarebbe comportato meglio con titoli in grado di sfruttare meglio i thread. Al contrario, il Core i5-8600K sembra essere una migliore soluzione da accoppiare alla GeForce GTX 1080.

La GeForce GTX 1070 si affianca bene a un Core i5-8600K o un Ryzen 7 1800X, con quest'ultimo che offre prestazioni molto buone anche con le applicazioni di produttività. Abbiamo anche visto che il Ryzen 7 1800X è un grande chip per lo streaming di giochi, quindi è da prendere in seria considerazione se avete a che fare con carichi oltre il gaming. Se invece optate per Intel e non siete interessati all'overclock, risparmiate un po' e alla GTX 1070 abbinate un Core i5-8400.

Nella fascia più bassa, Core i3-8350K e Ryzen 5 1600X si accoppiano bene alla GeForce GTX 1060. Se siete disposti a fare un po' di overclock, Ryzen 5 1600 è persino migliore.

Parlando di overclock, la maggior parte delle CPU che testiamo può operare a frequenze persino più alte. AMD ha una policy molto più amichevole per gli utenti: tutti i chip sono sbloccati. Intel, invece, richiede un esborso maggiore per i modelli sbloccati della serie K. Se volete saperne di più sui margini disponibili, abbiamo testato molti processori anche in overclock nelle singole recensioni, quindi guardate quei contenuti per farvi un'idea dei miglioramenti possibili.