CPU

La nuova APU Renoir Ryzen 7 4700G raggiunge i 4,765GHz in overclock

Come sappiamo l’arrivo sugli scaffali delle nuove APU Ryzen 4000 Renoir è ormai imminente. Anche se per poter mettere le mani sui nuovi processori con GPU integrata bisognerà avere ancora un po’ di pazienza, molti fortunati hanno già modo di poter passare ai raggi X i nuovi prodotti di AMD, e tra questi ci sono i ragazzi di ITCooker che non hanno perso tempo e, dopo aver effettuato dei test “canonici”, hanno subito messo sotto torchio la nuova APU top di gamma, il Ryzen 7 4700G.

Fino a questo momento infatti AMD ha portato sul mercato esclusivamente APU mobili nel caso della nuova serie 4000, che pur sorprendendo in ambito laptop, soprattutto grazie al passaggio all’architettura Zen 2, sono purtroppo limitate ai vincoli che l’ambiente portatile impone, con un TDP massimo di 45W che ovviamente contiene le prestazioni che la nuova piattaforma può esprimere.

Crediti: VideoCardz

Nel caso delle varianti desktop, in particolare per quanto riguarda il 4700G, il TDP sale a 65W (contro i 35W del 4700GE), è possibile avere un’idea chiara di cosa AMD riesca ad offrire con la nuova serie 4000. Oltre al TDP quasi raddoppiato, a differenza delle soluzioni per portatili citate prima, la piattaforma desktop non ha limitazioni per quanto riguarda il sistema di raffreddamento, fattore che che ha spinto i ragazzi di ITCooker a provare in overclock quali margini il nuovo fiore all’occhiello di AMD riesca a proporre.

È importante ricordare che il Ryzen 7 4700G rappresenta un nuovo punto di arrivo per AMD, che nella passata generazione per le APU offriva al massimo 4 core e 8 thread con il Ryzen 5 3400G. In questo caso invece, grazie anche alla nuova piattaforma, AMD è riuscita a raddoppiare sia il numero di core che il numero di thread portando il Ryzen 7 4700G ad 8 core e 16 thread, segno che la società non vuole relegare le sue APU alla sola fascia bassa, ma intende elevarle a vere e proprie alternative alle tradizionali CPU senza grafica integrata per computer ad elevate prestazioni.

Entrando nel vivo della faccenda, fuori dalla scatola il nuovo Ryzen 7 4700G offre un clock massimo di 4,4GHz. Grazie ad una scheda madre AsRock B550 Taichi, la nuova top di gamma di AsRock alimentata dal chipset B550 di AMD arrivata sul mercato poche settimane fa, i ragazzi di ITCooker sono riusciti a portare la nuova APU a 4,765GHz, ben 365MHz al di sopra del limite imposto dal produttore.

Si tratta di un risultato interessante, soprattutto contando una temperatura di 41 gradi che rapportata all’aumento del clock rimane piuttosto modesta. Ovviamente non sappiamo in che modo il processore sia stato raffreddato, inoltre il VCore di 1,425 volt di certo non rappresenta una configurazione ideale. Rimane il fatto però che la nuova APU di AMD si presenta molto bene non solo per chi cerca una soluzione in grado di offrire una reale alternativa alle CPU tradizionali di fascia medio-alta, ma anche per tutti coloro che tengono in alta considerazione la possibilità di ritoccare al rialzo i parametri stock. Non rimane quindi che attendere l’arrivo delle nuove APU e capire nella sostanza fin dove possano spingersi.

Se cerchi una CPU prestante, e soprattutto economica, il Ryzen 3600X è uno dei migliori prodotti per il suo rapporto prezzo/prestazioni, lo trovi su Amazon qui.