Computer Portatili

Le 5 verità sul MacBook da 12 pollici

State pensando di comprare un nuovo ultraportatile? Probabilmente avrete sentito parlare del nuovo MacBook di Apple, un prodotto da 12 pollici incredibilmente leggero (907 grammi) e con un magnifico schermo Retina. Ma perché ha una sola porta? E qual è il suo posizionamento dato che esiste già il MacBook Air? Il nostro amico Austin Evans ha analizzato i miti più comuni che circolano sul MacBook per vedere quali sono veri e quali sono solo aria fritta.

MacBook schermo

Leggi anche: MacBook: pregi e difetti, chi dovrebbe comprarlo e perché

Primo mito: il MacBook fa schifo perché ha una sola porta

Il nuovo Macbook può anche avere un solo connettore, ma l'USB Type-C è la porta multiuso più versatile mai usata su un computer. Non solo è reversibile – quindi si azzeccherà sempre il verso di inserimento al primo tentativo – ma è conforme alle specifiche USB 3.1, il che significa che supporta una velocità di trasferimento dati fino a 10 gigabit per secondo. Inoltre si può usare per ricaricare altri dispositivi come smartphone e tablet, oltre al MacBook tramite la presa di corrente o una batteria esterna. Con l'adattatore giusto l'USB-C può inoltre inviare il segnale video ai monitor con interfaccia HDMI o DisplayPort. Sarebbe stato bello se ci fosse stato più di un connettore come questo, ma il fatto che ce ne sia uno solo non è l'insuccesso che è stato dipinto.
Verdetto: FALSO

Leggi anche: MacBook da 12 pollici, primo contatto: affascinante ma chiede compromessi

Secondo mito: non si può giocare con il MacBook

MacBook connettività

La bassa velocità di clock e un design senza ventole non significa quello che significava un tempo. Il processore Intel Core M a 1.1 GHz e la grafica integrata HD Graphics 5300 non riescono a far girare Far Cry a 60 FPS, ma sono più che sufficienti per gestire giochi come Minecraft o Counterstrike: Global Offensive a 1280 x 800 pixel. Potete anche installare Steam, da cui potete scaricare migliaia di giochi compatibili Mac.
Verdetto: VEROSIMILE

Terzo mito: la webcam del MacBook fa schifo

È vero. Con una risoluzione di soli 640 x 480 pixel la webcam del MacBook non è in grado di registrare video HD. I vostri interlocutori vi riconosceranno comunque nelle video chat di Skype e di FaceTime, ma se quello che volete è un'immagine di qualità dovrete ricorrere a una webcam esterna.
Verdetto: VERO

Quarto mito: il MacBook è sopravvalutato

A prima vista non c'è alcuna ragione per spendere 1499 euro per comprare un MacBook quando spendendo 1029 euro si può avere un MacBook Air da 11 pollici, che ha dimensioni simili ed è più potente. Parliamo però del MacBook Air base con 4 GB di memoria RAM e unità di archiviazione SSD da 128 GB. Se prendiamo in esame un Air con una dotazione di memoria di 8 GB e un SSD da 256 GB come nella configurazione del nuovo MacBook, l'Air con Core i5 costa solo 120 euro in meno. In conclusione, il MacBook da 12 pollici è costoso, ma non così tanto come sembra.
Verdetto: VERO

Leggi anche: MacBook contro tutti, testa a testa con XPS 13, ZenBook e gli altri

Quinto mito: non si può lavorare davvero con il MacBook

MacBook tastiera

Il fatto che il MacBook non sia ultrapotente non significa che non sia in grado di gestire applicazioni pesanti. La velocità standard di clock è di 1.1 GHz, ma in modalità turbo può aumentare fino a 2.4 GHz. Inoltre con la versione completa di Mac OS X si possono usare applicazioni standard come Photoshop e Final Cut Pro.
Verdetto: FALSO

Conclusioni

Non lasciate che le dicerie vi scoraggino. I cambiamenti in un primo momento possono lasciare spiazzati, ma il nuovo MacBook ha molto più da offrire di quello che potreste avere sentito dire.