Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

Le Categorie di prezzo

Pagina 3: Le Categorie di prezzo
Scegliere una nuova scheda grafica non è una decisione facile. La nostra guida all'acquisto vi fornisce una panoramica completa e dettagliata di tutte le ultime offerte del settore.


Tom’s Hardware Guide Graphics Cards: VGA Card Buyer’s Guide 07/2003 – The Price Categories



VGA Card Buyer’s Guide 07/2003






Le Categorie di prezzo

Le schede video possono essere raggruppate in tre fasce di
prezzo, che a loro volta possono essere suddivise in due segmenti. I due protagonisti
del mercato della grafica 3D, ATi e NVIDIA, offrono i loro chip in parecchie
versioni e prezzi. Per ogni chip ci sono due varianti, una standard e una più
veloce con frequenze di clock più elevate. ATi identifica i chip di quest’ultima
categoria con un suffisso "PRO", mentre NVIDIA usa "Ultra".

Le due società seguono strategie di marketing diverse. NVIDIA si concentra
completamente nello sviluppo e produzione di chip grafici e non si dedica alla
produzione e alla vendita di proprie schede. ATi, d’altro canto, vende la propria
linea di schede ("Built by ATi"), sebbene solo negli USA e in Canada.
I partner vendono prodotti con logo "Powered by ATi".

The Price Categories

Le schede di generazioni precedenti rendono ancora più
difficile dividere il mercato in segmenti di prezzo, si trovano ancora e diventano
più economiche ogni giorno che passa. In questo articolo considereremo
solo le più giovani tra le vecchie schede. Qui troviamo evidenti differenze
tra ATi e NVIDIA: l’ultima generazione ATi (Radeon 9500 e 9700), può
essere considerata tuttora al passo con i tempi e con caratteristiche aggiornate
(DirectX 9 e FSAA multi sampling). Le eccezioni sono le Radeon 9000 e le più
recenti 9200, basate sull’architettura della Radeon 8500, con supporto alle
sole DirectX 8 e il più lento FSAA super sampling.

Da un punto di vista tecnologico invece la penultima generazione di scheda
NVIDIA è antiquata: la GeForce4 Ti utilizza FSAA multi sampling ma supporta
solo DirectX 8, mentre la serie GeForce4 MX è un residuato dell’era DirectX
7 e usa FSAA super sampling. Nonostante tutto, avendo più pixel pipeline
a disposizione, GeForce4 Ti4200 è in grado di superare in prestazioni
una FX 5600 in determinati giochi.

Nella parte bassa del mercato troviamo le schede a "basso costo",
in due segmenti, sotto i 100 euro o dai 100 ai 150 euro. Le rappresentanti tipiche
di questi segmenti sono basate su chip Radeon 9200 di ATi oppure FX 5200 di
NVIDIA. Se ci spostiamo verso i 150 euro, troviamo le versioni PRO e Ultra di
questi chip e qualche Radeon 9500.

Nella fascia media del mercato troviamo il settore mainstream,
con prezzi dai 150 ai 300 euro. La maggior parte dei prodotti ha un costo compreso
tra i 150 e i 200 euro e usano VPU Radeon 9500 PRO, 9600 o 9600 PRO di ATi oppure
GeForceFX 5600 o FX 5600 Ultra di NVIDIA. Avvicinandoci ai 300 euro troviamo
chip Radeon 9700 e 9700 PRO.

Infine c’è il segmento fanatici, con prezzi a partire da 300 euro fino
a oltre 450, per schede che montano i più recenti chip di ATi e NVIDIA.
Una scheda con GeForceFX 5800 costa sui 300 euro, un’ottantina in più
per la versione Ultra. Una scheda con ATi Radeon PRO parte da questi prezzi
per arrivare fino a 450 euro e oltre!

La nuova arrivata di NVIDIA, la FX 5900 è ancora ai nastri di partenza,
quindi non abbiamo ancora prezzi al dettaglio da confrontare. Secondo la casa
produttrice, avremo tre versioni del chip, ai seguenti prezzi: FX 5900 Value
(a partire da 270 €); FX 5900 (360 €); e FX 5900 Ultra (da 450 €).
Questo pone il prezzo della Ultra allo stesso livello della versione 256 MB
della ATi Radeon 9800 PRO.

Pagina 3: Le Categorie di prezzo

Indice