Schede Grafiche

Le console rallentano lo sviluppo di FidelityFX Super Resolution

AMD sta lavorando sodo per portare ai videogiocatori di tutti i tipi il proprio sistema di upsampling chiamato FidelityFX Super Resolution.

Nonostante durante l’evento di lancio delle schede grafiche Radeon RX 6900 XT, RX 6800 XT e RX 6800 avesse promesso che ci sarebbero stati ulteriori sviluppi a riguardo, nella presentazione avvenuta solo ieri della RX 6700 XT non ne è stata proferita parola. Il ritardo sembra essere causato, incredibilmente, dalle console di ultima generazione.

AMD FidelityFX Super Resolution

AMD FidelityFX Super Resolution punta a posizionarsi come competitor diretto della tecnologia Nvidia DLSS (Deep Learning Super Sampling), sistema di upsampling della risoluzione che sfrutta gli algoritmi machine learning per migliorare la qualità dell’immagine nei giochi quando renderizzata a risoluzioni più basse di quella di uscita.

La prima versione di DLSS era stata ampiamente criticata a causa della bassa qualità di immagine risultante, problema che l’azienda di Jensen Huang ha risolto solamente con la versione 2.0, trasformando il DLSS in un vero selling point per le schede grafiche RTX. Alcuni giochi moderni non sarebbero nemmeno giocabili in alta risoluzione con ray tracing attivo se non fosse per tale funzionalità.

AMD non ha ancora confermato una finestra di arrivo per FidelityFX Super Resolution, tuttavia sembra che il noto YouTuber Linus Sebastian (Linus Tech Tips) abbia ricevuto alcune informazioni alquanto interessanti.

Secondo la webstar, AMD sta rimandando l’annuncio della tecnologia basata sull’AI in quanto vuole rendere FidelityFX Super Resolution disponibile cross-platform, ovvero su tutte le piattaforme basate su architettura RDNA.

AMD FidelityFX Super Resolution

Oltre a poter essere utilizzata sulle GPU desktop Radeon serie RX 6000, sembra che la funzione verrà abilitata in futuro anche sui laptop e addirittura sulle console di nuova generazione, Xbox Series S|X e PS5.

Per quanto sia apprezzabile lo sforzo che AMD sta mettendo nell’integrazione di FidelityFX Super Resolution su più piattaforme hardware possibili, la decisione dell’azienda di Lisa Su non farà felici i giocatori PC, visto il ritardo nel rilascio della funzionalità.

Visto lo scarso successo e la brutta fama che la prima versione di DLSS ha portato alla funzione di upsampling di Nvidia, non c’è da stupirsi che AMD voglia essere certa dei propri risultati prima di rendere disponibile la funzionalità al pubblico.

L’implementazione di AMD è presumibilmente basata sulle DirectML API, parte della Windows Machine Learning Library. Questa libreria può essere utilizzata per più del semplice algoritmo di Super Resolution e può essere facilmente portata su Xbox. Al momento non è chiaro come questo possa essere implementato su PlayStation 5.

Fortunatamente per AMD, entrambe le console utilizzano GPU basate su RDNA e, fortunatamente per i giocatori PC, potrebbe significare che la tecnologia sarà pronta e competitiva per il lancio su tutti i dispositivi compatibili.

Ryzen 5 3400G con CPU quad core e GPU integrata Radeon RX Vega 11 è in offerta su Amazon a soli 140,05 euro, cosa aspettate?