Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

Le migliori schede video per il mining di criptovalute

Ecco le schede video più richieste dai miner di criptovalute in questo momento.

I miner di criptomonete stanno mettendo alle corde i produttori di schede video, acquistando quasi tutte le scorte e lasciando a bocca asciutta gli appassionati che vogliono comprare a prezzi corretti una scheda video per giocare.

Quali sono le schede video che, in questo momento, fanno venire l'acquolina in bocca ai miner (che minano Ethereum, ZCash e simili)? Se siete appassionati saprete già la risposta, anche perché le schede video che vedrete sono abbastanza intuibili; tuttavia per alcuni potrebbero esserci delle sorprese, infatti come vedremo le schede di fascia alta sono escluse da questa lista.

Cosa da sapere

Quanto si parla di mining ci sono molte cose da sapere. Online esistono BIOS personalizzati per le diverse schede video che possono massimizzare le prestazioni e portarvi a ottenere risultati migliori. Evitate le schede con meno di 4 GB di memoria è importante per via della crescita delle dimensioni dei file DAG.

Bisogna inoltre valutare l'investimento in base al costo della corrente elettrica dove abitate: dipende dal contratto del vostro operatore ad esempio e può essere più o meno alto se avete pannelli solari oppure no. Anche il resto del sistema – driver, sistema operativo e raffreddamento – può influenzare il rendimento.

Le prestazioni della GPU si valutano guardando agli MH/s, ossia i Megahash al secondo. Si tratta del numero di controlli sull'hash al secondo svolti dalla scheda video. Più alto è l'hash rate, meglio è. Online esistono diversi calcolatori che possono indicarvi le prestazioni delle varie schede e suggerirvi entro quando il vostro investimento sarà ripagato.

Il Profitability Calculator di Nicehash vi permette di selezionare diverse schede video e ottenere alcuni valori. C'è anche il calculator di Cryptocompare che copre varie criptomonete e, seppur in dollari, può farvi un prospetto sui costi e i profitti. Ovviamente si tratta di strumenti che danno una stima e che non possono tenere conto di tutte le variabili.

Nota: l'hash rate indicato di seguito è considerato un valore medio, dato che può variare in base al software, configurazione e, soprattutto, al tipo di criptomoneta minata.

msi rx 580 8gb
  • Polaris 2034 SP fino a 1340 Mhz
  • 8GB GDDR5 a 8 Gpbs
  • 185W
  • 30 MH/s

La migliore scheda AMD per il mining


Una scheda richiestissima dai miner è la Radeon RX 580 8 GB, con un hash rate che può arrivare anche a 30 MH/s con taluni modelli overcloccati. Oltre alle valide prestazioni, tra gli elementi vantaggiosi troviamo il consumo non troppo alto e la possibilità di sostenere un discreto overclock. Altro particolare degno di nota la dotazione di memoria.

La Radeon RX 480 è una buona scheda per giocare e per minare. Non è più disponibile in gran parte degli shop, se non a prezzi folli, ma è sempre possibile rivolgersi al mercato dell'usato. Disponibile anche con 8 GB di memoria GDDR5, raggiunge un hash rate di 28 MH/s e non consuma molto. Lo stesso si può dire della Radeon RX 570, scheda video pressoché simile.

Nvidia GeForce GTX 1070
  • Pascal 1920 SP fino a 1683 Mhz
  • 8GB GDDR5 a 8 Gpbs
  • 150W
  • 27 MH/s

La scheda Nvidia ideale per il mining

La GTX 1070 è un'ottima scheda video per giocare, ma con un hash rate di 27 MH/s nella sua forma base lo è anche per "minare". La scheda è caratterizzata da un ottimo rapporto tra prestazioni e consumi. Quest'ultimo è un parametro importantissimo per quanto riguarda il mining, in quanto una scheda che consuma molto erode i profitti del mining. La scheda offre 8 GB di memoria, aspetto anch'esso importante, e volendo può essere overcloccata senza grosse difficoltà.

L'altra scheda molto richiesta per il mining è la GTX 1060 6 GB, sia per il rapporto tra prestazioni e consumi che per la presenza di 6 GB di memoria GDDR5. Una scheda standard dovrebbe offrire un hash rate di circa 20 MH/s, ma a seconda dell'algoritmo e delle frequenze, è possibile arrivare a 24 MH/s.

Altri modelli

Altre schede tecnologicamente valide per il mining ma non del tutto ideali per il rapporto prezzo – prestazioni sono la GTX 1070 Ti e la RX Vega 56. Quest'ultima sconta anche consumi più elevati, come il modello maggiore RX Vega 64.

Perché non si usano i top di gamma?

Come accennato, le schede di fascia alta o altissima, come la Vega 64 ma anche la 1080 Ti o addirittura le Titan X, non compaiono in questa lista. Questo non significa che queste schede non offrano buone prestazioni per il mining, tutt'altro, sono in grado di fare anche meglio dei modelli descritti qui sopra. Tuttavia il costo delle schede stesse e i loro consumi le mette fuori gioco. In altre parole, il vantaggio prestazionale che hanno in confronto dei modelli di fascia più bassa non è tale da giustificare il maggior costo e consumo energetico, quindi a conti fatti l'efficienza di mining è inferiore.