Computer Portatili

Lenovo ThinkPad, i modelli con AMD Ryzen Pro di seconda generazione

Arrivano nuovi Lenovo ThinkPad basati su processori AMD Ryzen Pro di seconda generazione. L’azienda cinese ha presentato un aggiornamento di gamma basato sulle CPU annunciate poche settimane fa.

Le CPU di AMD troveranno spazio sui ThinkPad serie T professionali (con certificazione militare MIL-STD 810-G) ma anche sui ThinkPad serie X destinati ai professionisti che cercano soluzioni ultraportatili.

La gamma ThinkPad T basata su CPU AMD consta di un modello chiamato ThinkPad T495 (14 pollici), disponibile a un prezzo di partenza di 939 dollari, e del ThinkPad T495s (14 pollici) a partire da 1089 dollari.

Per quanto concerne l’offerta ThinkPad X, abbiamo un 13 pollici con un peso inferiore a 1,35 chilogrammi, il ThinkPad X395, anch’esso a partire da 1089 dollari. Il T495 arriverà questo mese, mentre gli altri due a inizio giugno, almeno negli Stati Uniti.

Si tratta di portatili simili ai modelli X390, T490 e T490s basati su CPU Intel, con la grande differenza che non offrono Thunderbolt 3 ma porte USB-A e una HDMI 2.0.

I portatili avranno processori fino agli AMD Ryzen 7 Pro mobile di seconda generazione, con core x86 Zen+ e grafica Vega 10. Il modello di punta è il Ryzen 7 Pro 3700U, con 4 core / 8 thread in grado di funzionare a 2,3 / 4 GHz con un TDP di 15 watt. Il processore è prodotto a 12 nanometri.

La serie T conta su schermi da 14 pollici Full HD che secondo Lenovo possono raggiungere una luminosità massima di 400 nits. Entrambi i display supportano la tecnologia AMD FreeSync e includono due microfoni per conference call migliori e la copertura ThinkShutter per la webcam.

Per quanto riguarda la sicurezza, di particolare interesse per l’utenza business, ecco PrivacyGuard / PrivacyScreen, ossia una funzione che oscura quanto c’è a schermo se si prova a guardarlo da uno dei due lati.

Lenovo ha inoltre affermato che a luglio aggiungerà una funzione chiamata PrivacyAlert che abiliterà automaticamente questa funzione di privacy quando il portatile “vede” qualcuno alle vostre spalle che cerca di guardare i vostri contenuti sul display.

L’azienda cinese ha dichiarato che i nuovi chip AMD estendono la durata della batteria di ulteriori 4 ore su questi portatili rispetto alla precedente generazione con la prima generazione di Ryzen Pro, pur aumentando le prestazioni del 18%. Si parla invece di un’autonomia inferiore dai 45 minuti all’ora rispetto alle controparti Intel con CPU Whiskey Lake.