Tom's Hardware Italia
Computer Portatili

Prestazioni

Pagina 3: Prestazioni
Yoga 900 è il nuovo 2 in 1 di Lenovo che mantiene l'eleganza del predecessore e adesso installa il processore Skylake.

Calore e autonomia

Nonostante il design ultrasottile Lenovo ha fatto un buon lavoro per mantenere fresca la base dello Yoga 900. Dopo avere riprodotto un video HD in streaming da Hulu per 15 minuti abbiamo registrato una temperatura di 33,3 gradi nel punto più caldo della base, sul fondo, che è sotto alla nostra soglia di confort fissata convenzionalmente a 35 gradi. Sulla tastiera, fra i tasti G e B, abbiamo misurato 30,5 gradi, mentre sul touchpad non siamo andati oltre i 26,6 gradi.

 

Con il test di navigazione web via Wi-Fi con retroilluminazione dello schermo a 100 candele lo Yoga 900 ha registrato un'autonomia di 7 ore e 57 minuti, quasi in linea con la media della categoria che è di 8 ore e 7 minuti e migliorando i tempi del predecessore Yoga 3 Pro (6 ore e 5 minuti).

 

Se però andiamo a vedere i risultati degli ibridi con schermo da 13,3 pollici vediamo che in circolazione si può trovare di meglio sotto questo aspetto: l'HP Spectre x360 ha totalizzato 9 ore e 28 minuti, mentre il Dell Inspiron 13 7000 SE è arrivato a 8 ore e 26 minuti. Dimenticatevi poi i tempi di Surface Book, che è arrivato a 12 ore e 29 minuti.

Prestazioni

La dotazione del modello che abbiamo ricevuto in prova comprende un processore Intel Core i7-6500U, 16 GB di memoria RAM e un'unità di archiviazione SSD da 512 GB. Con lo streaming di più video, più di 20 tab aperte nel browser e Photoshop in background non abbiamo notato rallentamenti.

 

Con il benchmark sintetico Geekbench 3, che misura le prestazioni complessive del Sistema, lo Yoga 900 ha registrato 6.264 punti. Meglio di quanto abbiano fatto il Dell Inspiron 13 7000 (6.085 punti) e l'HP Spectre x360 (5.614 punti), ma meno del Surface Book con Core i5 (6.814 punti).

 

L'SSD da 512 GB ha impiegato 28 secondi per duplicare 4,97 GB di file multimediali misti, che equivale a un transfer rate di 181,76 MBps. Di nuovo il risultato è migliore di quello dello Spectre x360 (141,4 MBps), dell'Inspiron 13 7000 (127,23 MBps) e della media degli ultraportatili (154 MBps), ma non basta per lasciare indietro anche il Surface Book, che ha messo a segno una velocità di 318 MBps.

Grafica

Lo Yoga 900 non è una gaming machine, ma se proprio ci tenete a provare qualche gioco, qualcosa risciurete a fare con la grafica integrata Intel HD Graphics 520. Hearthstone: Heroes of Warcraft funziona molto bene alla risoluzione massima e con impostazioni medie. Siamo poi riusciti a usare World of Warcraft alla velocità più che accettabile di 49 frame per secondo con impostazioni automatiche e risoluzione di 1920 x 1080 pixel. Per confronto l'Inspiron 13 7000 e l'HP Spectre x360 hanno registrato rispettivamente 27 FPS e 26 FPS con le stesse impostazioni, mentre Surface Book con grafica integrata si è fermato a 43 FPS.

 

Con il benchmark sintetico 3DMark Fire Strike lo Yoga 900 ha totalizzato 840 punti. Meglio dei 710 punti dell'HP Spectre x360 e dei 630 punti del Dell Inspiron 13 7000, ma un po' meno degli 854 punti di Surface Book con grafica integrata. La media degli ultraportatili è a distanza di sicurezza, con 665 punti.