CPU

L’ex Apple Jim Keller lascia Intel per motivi personali

Jim Keller lascia ufficialmente Intel con effetto immediato, a causa di motivi personali non resi pubblici, dopo solo due anni di lavoro per il brand. Nei prossimi sei mesi opererà come consulente esterno per l’azienda in maniera esclusiva, secondo Ian Cutress di AnandTech.

Keller ha lavorato alla creazione dei chip Apple A4 e A5, utilizzati rispettivamente negli iPhone 4 e iPhone 4S, oltre che alla creazione di chip personalizzati Telsa, necessari per il funzionamento della guida autonoma e assistita delle auto dell’azienda di Elon Musk. Nella sua lunga carriera ha lavorato anche per AMD ed era visto come una figura chiave da assumere nel 2018, quando Intel l’ha portato sotto la sua ala.

All’interno di Intel il suo ruolo è stato quello di razionalizzare il processo di sviluppo di chip dell’azienda, creando allo stesso tempo piattaforme che aiutassero il colosso di Santa Clara a costruire i propri prodotti futuri, ha ricordato AnandTech. In una circolare interna pubblicata da Reuters, il direttore tecnico di Intel Murthy Renduchintala ha ringraziato Keller per il suo lavoro: “Molti di noi sono stati testimoni di persona della forza tecnica di Jim nella progettazione delle CPU e della sua passione per l’ingegneria del silicio. Personalmente ho apprezzato molto i suoi sforzi per aiutarci a far progredire la leadership dei prodotti Intel“.

Jim Keller lascia Intel in un momento storico delicato: l’azienda sta affrontando la concorrenza spietata di AMD nel mercato consumer e server, Nvidia e la nuova arrivata Amazon nel settore delle CPU per data center e cloud computing mentre i processori ARM stanno trovando sempre più spazio al di fuori dell’ambito smartphone.

Tuttavia, come ricorda 9to5 Mac, “Intel dispone di un team di leader tecnici di grande esperienza all’interno del suo Technology, Systems, Architecture and Client Group (TSCG) sotto la guida del Dr. Venkata (Murthy) Renduchintala, Presidente del gruppo TSCG e Chief Engineering Officer“.

Una strada che diventa sempre più in salita per Intel. Credete l’azienda riuscirà mai a riprendersi e a tornare ad essere il colosso incontrastato di qualche anno fa?

Intel Core i5-10600K è probabilmente il miglior processore come rapporto potenza/prezzo acquistabile dai gamer nel 2020, disponibile su Amazon!