Accessori PC e Gaming

Lexmark + Lifegate, impatto zero sull’ambiente

Pagina 1: Lexmark + Lifegate, impatto zero sull’ambiente





Untitled Document

LifeGate, Etica della produzione e non solo

Premessa: questo articolo non è né una pubblicità gratuita per Lexmark né un delirio a seguito di un colpo di sole come, viste le temperature di questi giorni, potreste sospettare. Semplicemente tratteremo un argomento che riteniamo tanto importante da permetterci una "deviazione" dai soliti discorsi su chipset, megahertz e RAM. Del resto viviamo in un mondo reale, non fatto di silicio! Fine della premessa.

La società dei consumi selvaggi è un affronto alla natura, a dircelo è la Terra sulla quale siamo ospiti e che stiamo distruggendo giorno dopo giorno. La colpa di questo sfacelo è di ognuno di noi, a partire dal sottoscritto. Tutti pronti a manifestare quando ci piazzano una discarica a due passi, ma quando per esempio si tratta di fare raccolta differenziata e di evitare gli sprechi, ossia evitare la causa diretta dell’accumulo di immondizia, la maggior parte degli italiani fa orecchie da mercante.

Fortunatamente c’è chi lotta per sensibilizzare le masse a un’etica morale che ci aiuti a non finire per vivere in un immondezzaio globale a cielo aperto. Marco Roveda è l’imprenditore che negli anni ’70, assieme alla moglie Simona, ha fondato la Fattoria Scaldasole , specializzata in culture e allevamenti biodinamici. Roveda ha venduto a Plasmon l’attività, grazie alla quale ha ricevuto nel 1997 dall’Unione Italiana delle Camere
di Commercio il prestigioso titolo di "Imprenditore dell’anno
per la qualità della vita". Con il ricavato, invece di trasferirsi alle isole Cayman, come avrebbero fatto in molti, ha fondato Lifegate, una società che oggi incorpora vari media, tra cui una radio, un portale Internet e un giornale.

Recentemente LifeGate ha lanciato, in collaborazione con l’Università di Losanna e varie università italiane, il progetto Impatto Zero, in pratica un bollino blu per le aziende. Gli esperti di Impatto Zero aiutano un’azienda ad azzerare il proprio impatto ambientale, nel modo più logico e naturale possibile… scoprite con noi come, studiando il caso Lexmark.