Schede Grafiche

Lucid Unity: GPU AMD e Nvidia insieme, facilissimo!

LucidLogix Technologies ha presentato Unity, una nuova architettura che consente di usare sulle schede video il chip HydraLogix (chiamato in precedenza Hydra), in modo da facilitare la configurazione di sistemi multi-GPU. HydraLogix agisce come un vigile, indirizzando un carico di lavoro bilanciato alle schede grafiche. Il tutto è possibile non solo grazie a Hydra, ma anche ad algoritmi in grado di accelerare le operazioni e superare i possibili colli di bottiglia.

Il chip HydraLogix, basato su architettura Unity, all’interno di una scheda video, vicino alla GPU

Unity permette ai produttori di aggiungere un chip HydraLogix 200 sulle loro schede video e fornire agli utenti maggiore flessibilità in termini di configurazioni multi-GPU, anche se la loro scheda madre non integra il chip Hydra (con somma felicità anche di chi non ha un PC aggiornatissimo). Una scheda video con Unity può essere accoppiata con un’altra GeForce o Radeon (sono possibili quindi configurazioni con schede di diversi produttori e di differente potenza) in modo da “aumentare le prestazioni dal 40 all’80%”, secondo LucidLogix.

“L’architettura Unity è una vittoria per il mercato e i consumatori. I produttori di schede video possono ampliare il mercato del multi-GPU, dalla fascia bassa a quella alta. Se fossi un consumatore, perché non dovrei preferire l’acquisto di una scheda video con chip HydraLogix integrato?”, ha affermato Offir Remez, presidente di Lucid.

Basta una scheda con chip HydraLogix per le configurazioni multi-GPU miste

Le prime schede con chip HydraLogix 200 saranno in vendita dalle vacanze di Natale a prezzi a partire da meno di 199 dollari. PowerColor è tra le prime aziende ad adottare il chip, come testimonia l’apparizione di una scheda all’ultimo Computex (È amore tra le GPU AMD e Nvidia, basta un chip). Del chip Hydra, usato sulle schede madre, abbiamo parlato in quest’articolo: MSI e Lucid Hydra per mischiare le schede grafiche