Stampanti

LumiPocket LT, la stampante 3D italiana con incisione laser

Vi piacerebbe una stampante 3D in grado di funzionare anche come incisore laser e di creare circuiti stampati? La startup italiana Lumi Industries ha in cantiere un progetto che potrebbe fare al caso vostro.

lumipocket lt

Il nome in codice di questa stampante è LumiPocket LT e si presenta come un dispositivo compatto (20 x 11 x 35 cm – 1,8 kg) che funziona tramite resina fotosensibile. Il bello è che non necessita di un proiettore esterno o di un computer per funzionare.

LumiPocket LT è infatti completamente autonoma, grazie allo slot per schede SD che può essere usato per far partire le stampe, gestendole direttamente da un piccolo schermo LCD a colori.

lumi pocket info

Il fulcro di questa stampante 3D è un modulo che muove un laser UV per svolgere tre funzioni: stampa su resina fotosensibile, incisione laser e fotoincisione di circuiti stampati, o PCB per gli anglofoni (Printed Circuit Board).

I dati comunicati dall'azienda indicano una precisione di stampa 3D di 100 micrometri sugli assi X e Y, mentre la precisione verticale è di 50 micrometri. L'incisione laser sfrutta una potenza di 200 mW, che a detta di Lumi Industries permette di avere risultati su vari tipi di materiali. 

Se questo progetto vi ha incuriosito potete finanziarlo tramite Kickstarter. La prima ondata di stampanti 3D, al prezzo di 399 euro, è già esaurita e al momento di scrivere questa notizia anche il pacchetto da 499 euro si avvia verso l'esaurimento. Il prezzo definitivo della stampante, se la campagna dovesse andare in porto, sarà di circa 750 euro. Che ve ne pare?