Computer Portatili

MacBook con tastiera e-ink personalizzabile? Il modulo c’è

La tastiera e-ink che potrebbe impiegare Apple nei suoi futuri MacBook oppure come alternativa all'attuale Magic Keyboard esiste già ed è stata realizzata dall'australiana Sonder.Per una volta non si parla di brevetti, ma di trattive ormai in sede avanzata.

Già, perché la startup di Sidney ha progettato una tastiera wireless – e anche un modulo per notebook – che assomiglia per ingombri e design all'Apple Magic Keyboard. La novità è che la maggior parte dei tasti ha un micro-schermo e-ink che può mostrare segni, caratteri e simboli diversi.

In pratica si può personalizzare ogni layout e stabilire modalità multi-funzione comode e immediate. Persino la transizione da caratteri occidentali a orientali non sarà più un problema. Per di più la periferica è retro-illuminata e a basso consumo.

key 3
Sonder

Volendo si può già prenotare a 199 dollari, ma le spese di spedizione anche per l'Italia prevedono ulteriori 39 dollari. Insomma al cambio 215 euro e non è escluso poi di avere soprese in dogana.

Un portavoce di Sonder ha confermato a TrustedReviews che stanno per andare in porto i contratti di fornitura per almeno tre aziende specializzate in notebook. L'idea è di integrare la tecnologia australiana in nuove linee prodotto.

Foxconn e E-Ink stanno poi assistendo Sonder nella trattativa con Apple. I due colossi industriali insieme all'incubatore più grande d'Australia, ATP Innovations, sono allo stesso tempo finanziatori e partner industriali.