Computer Portatili

MacBook convertibile già brevettato da Apple nel 2011

Apple aveva progettato nel 2011 un notebook ibrido con tastiera sganciabile, una specie di antenato dell'Envy X2 di HP o dell'ATIV Smart PC di Samsung, ma decisamente più avanzato. Lo rivela un brevetto che l'azienda di Cupertino ha depositato allo US Patent and Trademark Office nel terzo trimestre del 2011.

La documentazione è trapelata solo negli ultimi giorni e descrive un prodotto formato da due componenti distinti: tastiera e schermo, che possono funzionare sia separatamente sia uniti tramite un aggancio magnetico. La prima chicca è che il meccanismo magnetico del display e della base è a scomparsa, in modo da non compromettere l'estetica. 

Computer Apple modulare

Nella documentazione si legge che l'invenzione può assumere la forma di qualsiasi dispositivo di elaborazione comprendente una base e un display selettivamente rimovibile. Quando collegato alla base, il display può ruotare da una posizione aperta a una chiusa (e viceversa) ed è anche girevole. 

Il particolare più interessante è che per comunicare i due "pezzi" non hanno bisogno di essere fisicamente connessi: sia lo scambio dei dati sia dell'alimentazione può avvenire via wireless. Un'idea che non ci suona nuova: è la stessa brevettata da Amazon per il suo tablet del futuro.

Componenti

L'ultima chicca è che lo schermo può anche trasferire e ricevere dati da/verso un componente elettronico diverso dalla base. Per esempio, il display può ricevere dati da una fotocamera digitale, dallo smartphone e così via, trasformandosi di fatto in un display remoto praticamente per qualsiasi tipo di dispositivo elettronico.

Dalle illustrazioni si deduce che l'azienda avesse pensato a un MacBook modulare, ma stando ai prodotti che sono oggi in circolazione sarebbe più logico pensare a una declinazione convertibile dell'iPad come modello di partenza. Come sempre è impossibile sapere se questo prodotto vedrà un giorno la luce: Apple deposita decine di brevetti e non tutti poi si concretizzano.

Connessioni wireless

Quello che è certo è che al momento Apple non ha l'esigenza di fronteggiare la concorrenza dei molti combinati in commercio, spinti da Microsoft con l'annuncio di Windows 8. I numeri di vendita sono ancora molto bassi e il continuo successo dell'iPad lascia intendere che non c'è alcuna fretta.