Tom's Hardware Italia
Storage

Marvell ha un nuovo controller per SSD di fascia alta

Al CES 2018 c'era anche il controller NVMe di prossima generazione di Marvell. Interessanti i risultati dei primi test, in attesa di saperne di più.

I controller Marvell sono piuttosto diffusi nel mondo degli SSD, quindi è interessante sapere cosa bolle nella pentola dell'azienda statunitense. Al CES 2018 ha fatto capolino un nuovo controller NVMe ad alta velocità, pronto a sostituire in futuro l'Eldora (88SS1093) usato in alcuni SSD come i Plextor M9Pe.

Il nuovo controller farà parte di una famiglia di soluzioni con cui l'azienda ha intenzione di coprire l'intero mercato, da quello consumer all'enterprise fino ai datacenter cloud. Nel settore consumer i produttori potranno creare SSD in formato M.2 oppure in quello AIC (add-in card).

marvell 02
Clicca per ingrandire

Il nuovo controller supporterà anche la memoria NAND QLC, caratterizzata dalla possibilità di archiviare 4 bit per cella, contro i tre bit della TLC, i due della MLC e il bit della memoria SLC, ormai non più comune nel mondo degli SSD. Insomma, permetterà un ulteriore balzo avanti delle capacità. Una parte fondamentale del nuovo controller sarà la tecnologia NANDEdge ECC per la rilevazione e la correzione d'errore.

marvell 01
Clicca per ingrandire

Purtroppo Marvell ci ha chiesto di non diffondere ulteriori dettagli, ma possiamo mostrarvi i risultati della dimostrazione svolta al CES, in abbinamento a memoria 3D NAND di tipo TLC. Il prototipo ha superato 670.000 IOPS e 3500 MB/s, valori molto interessanti se si pensa che i lavori sono ancora in corso. Al momento non è chiaro quando vedremo i primi SSD con questo controller – probabilmente ne sapremo al Computex di Taipei di giugno.


Tom's Consiglia

Il Samsung 960 EVO abbina alte prestazioni a prezzi tutto sommato interessanti. Dai un'occhiata al modello da 250 GB e alle altre capacità.