Negozi fisici

MediaWorld Tech Village, l’esperienza d’acquisto che guarda al futuro

Nella giornata di ieri, è stato inaugurato all’incrocio tra Viale Certosa e Viale Renato Serra a Milano il nuovo superstore di MediaWorld. Cos’ha di particolare rispetto agli altri negozi della catena? L’organizzazione in perfetto stile “borgo” italiano, un’aerea espositiva di 11 mila metri quadri e 24 “botteghe” tecnologiche monomarca, il tutto pensato per rivoluzionare l’esperienza d’acquisto con uno sguardo al futuro!

Apre a Milano il primo MediaWorld Tech Village, un rivoluzionario borgo hi-tech disegnato in collaborazione con l’architetto Fabio Novembre. L’organizzazione dello spazio espositivo del negozio di elettronica di consumo è stato pensato per ricordare un piccolo borgo in stile italiano, con una “piazza” posizionata nel cuore dell’area, circondata da un “mercato” che i visitatori possono attraversare per dare un’occhiata a tutta la merce in vendita divisa per reparti, il tutto racchiuso da dei “portici” sotto la quale trovano spazio 24 piccole “botteghe” monomarca specializzate.

MediaWorld conferma così il suo impegno nell’investire sul territorio nazionale con progetti innovativi e concept store all’avanguardia, con un Tech Village unico nel suo genere non solo nel nostro Paese.

Siamo molto orgogliosi di inaugurare oggi il Tech Village, un passo importante verso la ripartenza che testimonia la nostra grande connessione con il territorio nazionale e la nostra volontà di continuare a investire portando valore e innovazione nel Paese.Abbiamo ideato e realizzato questo nuovo format, unico al mondo, per combinare perfettamente le tre ragioni principali per il Cliente: bisogno, scoperta, passione. Ci impegniamo tutti i giorni a sviluppare soluzioni in linea con le richieste del mercato,per essere il più vicino possibile a tutti i cittadini che ogni giorno ci danno fiducia e si affidano alla nostra esperienza”, ha dichiarato Guido Monferrini, CEO Italia & Europe Executive VP di MSH Group.

L’idea di ospitare dei negozi monomarca all’interno dello spazio espositivo del negozio garantisce ai visitatori non solo di poter godere dell’esperienza unica che ognuno di questi brand ha pensato per loro, ma anche di trovare sempre a propria disposizione del personale preparato e competente riguardo i prodotti in oggetto. Il MediaWorld Tech Village impiega infatti, tra personale proprio e addetti nei negozi monomarca, circa 150 persone, più del doppio di quelli normalmente impiegati in un superstore di elettronica.

Ogni “bottega” gestirà autonomamente l’assistenza pre-vendita e l’allestimento, oltre a garantire al probabile acquirente la presenza di personale preparato in grado di rispondere a ogni domanda. I cartellini dei prezzi e tutta la parte commerciale viene però gestita da MediaWorld in modo da integrare l’esperienza d’acquisto con quella del classico unico grande negozio. Tra i marchi che hanno voluto sperimentare in collaborazione con MediaWorld questo nuovo tipo di rapporto con i clienti troviamo AEG, Amazon, Apple, Bose, Dyson, Garmin, Haier, HP, Huawei, LG, Logitech, Moulinex, Nespresso, OPPO, Rowenta, Samsung, SKY, Sony, Vodafone e Xiaomi.

MediaWorld Tech Village

È stato per me un grande piacere poter collaborare con una realtà importante come MediaWorld e portare in vita questo progetto. I miei spazi nascono per far incontrare le persone e il Tech Village permette di vivere la tecnologia in un modo tutto nuovo, più umano e intenso. L’architettura in questo senso è pensata per soddisfare le esigenze dei clienti con diverse tipologie di spazi: il porticato perimetrale con le botteghe tecnologiche per l’approfondimento, il mercato per l’acquisto immediato, e la piazza, il cuore del village, per vivere la magia dell’innovazione e dell’intrattenimento”, ha dichiarato Fabio Novembre che ha progettato lo spazio espositivo ripensando anche i flussi all’interno del negozio.

Anche l’estetica del Tech Village è stata pensata per essere unica, con parti del negozio controsoffittate (a differenza della maggior parte dei negozi di elettronica che ricordano più dei supermercati), una moltitudine di strisce a LED utilizzate non solo per l’illuminazione ma anche per l’estetica e l’utilizzo di materiali eleganti e piacevoli alla vista.

Gli oltre 50 mila prodotti esposti sono poi organizzati in modo da permettere ai visitatori di osservare da vicino e toccare con mano ciò che è più di loro interesse e le varie aree tematiche permettono una vera e propria immersione in mondi dedicati. Basta dare un’occhiata, ad esempio, alle sezioni gaming, telefonia o audio per comprendere l’enorme scelta di prodotti che il Tech Village mette in mostra in modo da garantire ai clienti la più vasta differenziazione possibile.

“Alexa, dammi le indicazioni per arrivare al MediaWorld di Viale Certosa a Milano”, prova anche tu l’esperienza di disporre sempre di un assistente personale anche nella tua auto con Amazon Echo Auto, disponibile a 59,99 euro.