CPU

MESA 20.2, introdotto il supporto a Rocket Lake

La compilazione dei driver grafici per la piattaforma Intel Rocket Lake sta procedendo molto celermente: ora è la volta di OpenGL Iris e Vulkan ANV attraverso Mesa 20.2. Settimana scorsa infatti vi avevamo parlato delle patch rilasciate dal team di sviluppatori open-source di Intel per la compilazione del driver grafico di Rocket Lake compatibile con Linux, con l’idea che lo stesso venga finalizzato per il rilascio del kernel 5.8 in programma questa estate. Le patch per il kernel confermavano la presenza di grafica Intel Gen12 a bordo dei futuri processori Intel desktop e mobile di undicesima generazione a 14nm, l’ultima si pensa prodotta con questo processo.

Intel Rocket Lake

L’integrazione con grafica Gen12, cioè con inedita architettura Intel Xe sviluppata per le soluzioni discrete dell’azienda e che vedremo presente anche sulla prossima piattaforma Tiger Lake a 10 nm, è senza dubbio la caratteristica più interessante di ciò che ci riserverà Intel con Rocket Lake. L’evoluzione grafico-prestazionale sarà notevole se pensiamo che l’attuale offerta di Intel con iGPU si basa ancora sulla Gen9.5. Ricordando oltretutto come la variante più performante della Gen9 sia la Iris Pro 580/GT4e con 72 unità di esecuzione, 576 unità shading e 128MB di eDRAM (utilizzata come cache di quarto livello per CPU e iGPU) per una potenza di 1,152 TFLOPS che trovammo a bordo di alcuni (pochi) modelli della serie Skylake, presentati nel 2015. Il boost prestazionale è quindi lecitamente atteso, soprattutto perché darà l’opportunità di affidarsi ad un’architettura grafica che sarà anche presente, ribadiamo, in Tiger Lake e nelle schede video discrete della famiglia Xe.

Intel Rocket Lake

Un tassello verso il pieno supporto lato driver per la grafica Gen12 di Rocket Lake è stato aggiunto con lo sviluppo della libreria Mesa 20.2: i driver Iris-OpenGL e i driver ANV-Vulkan sono stati aggiornati per supportare la piattaforma di Rocket Lake. Nel farlo sono state assegnate 4 su 5 PCI ID formalizzate nelle patch di settimana scorsa: GT1 per le varianti 0x4c8a, 0x4c8b, 0x4c90 e 0x4c9a; GT0.5 per il solo modello 0x4c8c; GT2 e/o dispositivo 0x4c80 non ancora aggiunti a Mesa 20.2.

Proprio come sta avvenendo con lo sviluppo driver per il kernel di Linux, sia lato CPU che iGPU, la piattaforma Rocket Lake verrà supportata da driver concepiti inizialmente per Tiger Lake e solo successivamente ottimizzati per la futura architettura. Questo spiega lo stato d’avanzamento del lavoro sui driver per la piattaforma RKL.

Mesa 20.2 verrà rilasciato molto probabilmente nel mese di agosto, in concomitanza con la finalizzazione del kernel 5.8 di Linux. Sembra che i driver saranno completati in tempo. Per gli utilizzatori di Linux, questo dovrebbe garantire il supporto di Rocket Lake ancora prima della sua commercializzazione, in tempo per le distribuzioni autunnali di Linux quali Ubuntu 20.10 e Fedora Workstation 33, per citarne alcune.

Se l’undicesima generazione a 14nm venisse presentata e lanciata nell’ultima parte dell’anno, i driver open-source di Linux sarebbero già pronti per la nuova architettura di Intel.

Archiviazione esterna iperveloce da 10Gb/s con interfaccia USB 3.2 Type-C e memoria SSD PCIe? Unisci questo box CSL in alluminio con questo SSD M.2 Sabrent Rocket Q da 1TB. Mai più come prima!