Tom's Hardware Italia
Software

Metodologia e benchmark

Pagina 6: Metodologia e benchmark
Mettiamo alla prova gli antivirus per capire se rendono il PC più lento

Metodologia e benchmark

Abbiamo usato un hard disk da 5400 RPM e 2,5 pollici, anziché uno più veloce per rallentare volontariamente i test, e far emergere così più chiaramente eventuali differenze tra gli antivirus.

Per le misurazioni non bastava certo un semplice cronometro, così ci siamo dotati di Windows Performance Analysis di Microsoft. La necessità di usarlo dovrebbe essere chiara dai seguenti dati divulgati da Microsoft.

Configurazione di prova

Variazioni Test Manuale

Variazioni Test Automatico

Desktop fascia alta

453 000 ms

13 977 ms

Laptop fascia media

710 246 ms

20 401 ms

Netbook fascia bassa

415 250 ms

242 303 ms

Abbiamo combinato le metodologie suggerite da AVG, GFI, McAfee e Symantec per arrivare alla nostra procedura:

1. Tempo d'installazione. Usando Windows PowerShell con diritti di amministrazione, abbiamo misurato il tempo d'installazione di LibreOffice 3.4.3 con questo comando:

$libreoffice_time=measure-command {start-process "msiexec.exe" -Wait -NoNewWindow -ArgumentList "/i .\libreoffice34.msi /qn"}

$libreoffice_time.TotalSeconds

2. Tempo di avvio. Abbiamo usato gli strumenti xbootmgr e xperf di Windows Performance Analyzer per misurare il tempo trascorso lungo cinque cicli uno successivo all'altro. Il nostro punteggio indica il tempo medio dei cinque cicli. Il nostro comando era:

xbootmgr –trace boot –prepSystem –numruns 5

3. Tempo di standby. Abbiamo usato gli strumenti xbootmgr e xperf di Windows Performance Analysis per misurare il tempo trascorso lungo cinque cicli di standby. Il nostro punteggio mostra il tempo medio tra i cinque cicli. Il nostro comando è stato:

xbootmgr –trace standby –numruns 5

4. Prestazioni sintetiche. Come nostro unico benchmark tradizionale in questo gruppo, abbiamo usato PCMark 7 per illustrare le prestazioni con diverse operazioni di calcolo.

5. Caricamento pagine. Abbiamo selezionato queste pagine e usato HTTPWatch per misurare il loro tempo di caricamento in Internet Explorer 9.

http://online.wsj.com/home-page

http://www.tomshardware.com/

http://disney.go.com/index

6. Tempo di scansione. Questa volta, un semplice cronometro sarebbe stato sufficiente, anche se la maggior parte dei produttori di antivirus mostra i tempi di scansione all'interno dell'applicazione. Data la scala temporale coinvolta, avevamo fiducia negli strumenti usati. Poiché molti produttori scansionano i file in cache, abbiamo registrato i dati per la prima scansione completa e un valore medio delle tre scansioni successive. Il sistema di test è stato riavviato dopo ogni scansione.