Storage

Micron, finalmente un SSD 3D XPoint. Parte la sfida a Intel Optane

Micron ha annunciato il suo primo prodotto con memoria 3D XPoint, il nuovo SSD X100, definito dall’azienda come “l’SSD più veloce del mondo” con prestazioni sequenziali fino a 9 GB/s in lettura, scrittura e carichi misti, e fino a 2,5 milioni di IOPS casuali. Si tratta di una soluzione destinata ai datacenter.

Il nuovo SSD ha un interfaccia PCIe 3.0 x16 e una latenza di 8µs (microsecondi), meno dei 10µs di latenza degli SSD Optane di Intel. Il prodotto di casa Micron è inoltre notevolmente più veloce per quanto riguarda le prestazioni casuali e sequenziali rispetto a qualsiasi altro Optane concorrente di Intel.

Intel e Micron hanno sviluppato insieme la tecnologia di archiviazione 3D XPoint, che unisce prestazioni “simili a DRAM” a un prezzo minore e garantisce la persistenza delle informazioni (i dati rimangono anche senza alimentazione).

Intel ha poi sfornato una gamma piuttosto ampia di prodotti, mentre Micron si è fatta aspettare, nonostante nel 2016 annunciò la gamma QuantX, mai arrivata sul mercato. Nel frattempo la collaborazione con Intel nello sviluppo della memoria 3D XPoint è terminata.

Il retro della scheda rivela 16 posizioni per i chip 3D XPoint, ma al momento non è chiaro se la memoria è di prima o seconda generazione. L’X100 ha inoltre un connettore di alimentazione ausiliare a 8 pin, il che significa che la richiesta energetica è abbastanza alta.

La soluzione di raffreddamento è passiva e progettata per sfruttare il flusso d’aria lineare nei server. Il controller è proprietario, ma Micron non ha condiviso alcuna specifica.