Storage

Micron svela la memoria TLC a 16 nanometri per SSD poco costosi

Micron ha scelto il palcoscenico del Computex 2015 per annunciare la nuova memoria NAND Flash TLC prodotta a 16 nanometri per SSD e altri prodotti. Come molti di voi sapranno, il mercato delle memorie NAND Flash si suddivide in tre macro categorie: SLC, MLC e TLC.

16nm nand wafer

Le soluzioni SLC archiviano un bit per cella, quelle MLC due bit per cella e la TLC che può ospitare 3 bit per cella. Perché così tante soluzioni? Non sarebbe meglio archiviare quanti più bit per cella possibili? Certo, ma aumentare il numero di bit impatta su prestazioni e resistenza nel tempo, ossia la memoria NAND non dura a tantissimi cicli di scrittura e cancellazione.

Crucial MX100 da 256 GB Crucial MX100 da 256 GB

Aumentare la densità riduce i costi in sede produttiva e di conseguenza è possibile realizzare SSD meno costosi. Per questo le memorie TLC sono usate in prodotti solitamente a buon mercato. Un singolo die di memoria TLC a 16 nanometri di Micron può archiviare 16 GB di dati, ma grazie alla maggiore densità un die occupa un'area il 28% inferiore rispetto a un analogo chip MLC.

Questa memoria a 16 nm, di tipo planare (2D), si affianca alle memorie 3D annunciate proprio da Micron e Intel nei mesi scorsi. "Riteniamo che la TLC a 16 nanometri sia una soluzione eccellente per applicazioni consumer nel 2015, mentre rivolgiamo l'attenzione alla produzione di memoria TLC 3D nel 2016", ha affermato Kevin Kilbuck, direttore per la pianificazione NAND di Micron.

16nm nand die ssd

Negli ultimi anni le NAND TLC sono maturate molto, grazie a una migliore produzione e a qualche trucco tecnico che ha reso molto interessanti gli SSD basati su questa memoria. Di fatto, si tratta delle memorie del futuro: quest'anno dovrebbero costituire quasi metà di tutte le consegne, mentre nel 2016 saranno le soluzioni più usate in assoluto.

Le memorie TLC a 16 nanometri di Micron sono in produzione e i primi sample sono già nelle mani dei partner. Il produttore di controller SMI ha già annunciato che supporterà la nuova NAND. Aspettiamoci l'arrivo sul mercato di diversi SSD questo autunno, a partire dai prodotti di Crucial fino ad altre aziende come Seagate.