Computer Portatili

Microsoft: le linee guida degli UMPC del futuro

Gli UMPC, conosciuti anche come "Origami", non hanno avuto molto successo fino ad oggi, tanto da guadagnarsi un posto nelle nostre 10 delusioni tecnologiche del 2006. Microsoft, promotrice e sostenitrice del progetto, non abbandona la barca che affonda e ne rattoppa le falle per portarla a diventare uno splendido veliero, attraverso le specifiche "Origami 2.0".

Innanzitutto peso e dimensioni: più sottile, peso al di sotto di 680 grammi e display da 7 e 5 pollici con risoluzione di 1024×768. Il secondo diktat redmondiano riguarda la praticità del prodotto: tastiera QWERTY, LCD touchscreen, supporto WiMax, Bluetooth e 802.11b/g.

Le prestazioni dovranno essere assicurate da 1 Gbyte di memoria, hard disk flash e da batterie con una durata di almeno 3/4 ore.

A Redmond decidono anche il prezzo: 500/600 dollari, anche se su questo punto nutriamo forti dubbi.