Software

Microsoft rivela per errore le limitazioni di Windows 10 ARM

Quali saranno le limitazioni di Windows 10 on ARM? In molti se lo stanno chiedendo dallo scorso dicembre, quando Microsoft annunciò i computer con processori ARM e appunto una versione speciale di Windows 10, promettendo un'autonomia particolarmente lunga. Mentre i prodotti di Lenovo, Asus e HP non sono ancora arrivati sul mercato, il colosso di Redmond ha pubblicato nelle scorse ore un elenco con tutte le limitazioni di Windows 10.

La pubblicazione dev'essere accaduta per errore, perché poco dopo il documento è stato rimosso, ma come si sa Internet non perdona. Le limitazioni comunque non paiono gravi e comunque molte di esse erano ampiamente prevedibili. Vediamole assieme.

maxresdefault

Le app x64 non saranno supportate

Si tratta di una limitazione che era stata già evidenziata in passato, non è dunque una novità che le app Win32 a 64 bit non funzioneranno.  Servirà quindi eventualmente che la software house sviluppi una versione x86 della propria app. In ogni caso il supporto alle app x64 è previsto in una delle prossime release, quindi si tratta solo di una situazione temporanea.

I driver x86 non saranno supportati

Questo è un problema più grande perché se è vero che il sistema operativo potrà eseguire app x86 non potrà fare altrettanto per i driver. Al loro posto saranno necessari i driver nativi ARM64. ‎Ciò significa che il supporto hardware sarà molto più limitato rispetto a quanto avviene con le versioni di Windows 10 mainstream o, detto altrimenti, Windows 10 on ARM funzionerà grossomodo come l'attuale Windows 10 S.

‎Determinati giochi o applicazioni non funzioneranno‎‎

Secondo il documento giochi e applicazioni che utilizzano una versione di OpenGL successiva a 1.1 o che richiedono accelerazione hardware OpenGL non funzioneranno su Windows 10 on ARM.

‎App che modificano l'aspetto o l'uso di Windows potrebbero non funzionare correttamente‎‎

Applicazioni come Dropbox che includono estensioni per la shell, come icone e menu di scelta rapida in Risorse del computer o altre che modificano il funzionamento degli input come ad esempio alcune tecnologie di assistenza per ipovedenti etc. non funzioneranno e dovranno essere compilate nativamente per Windows 10 on ARM.‎

La piattaforma ‎Windows Hypervisor non sarà supportata

Su Windows 10 on ARM non si potranno utilizzare macchine virtuali basate su Hyper-V.

Insomma Windows 10 on ARM non sarà un sistema operativo dedicato ai giochi ed avrà alcune limitazioni che forse non lo renderanno utile per un utilizzo professionale, ma tutto sommato per l'uso di tutti i giorni non dovrebbe avere problemi, supportando tutti gli exe a 32 bit reperibili sul Web. Cosa ne pensate?


Tom's Consiglia

Se Windows 10 on ARM non vi interessa meglio rivolgersi a un 2-in-1 economico come ad esempio l'HP Pavilion X360.