Computer Portatili

Microsoft Surface, le vendite calano del 20% a causa della carenza di chip

È appena uscito il report sugli utili di Microsoft per il quarto trimestre dell’anno fiscale 2021 (che per Microsoft si conclude il 30 giugno) e la società ha registrato entrate per 1,37 miliardi di dollari per la divisione Surface. L’azienda ha registrato un fatturato complessivo di 46,2 miliardi di dollari, superando le aspettative di Wall Street che erano di $44,10 miliardi: una tendenza che Microsoft sta facendo da anni.

Come riporta Windows Central, le entrate in More Personal Computing, che includono Windows e Surface, sono state di $14,1 miliardi e sono aumentate del 9%. L’aumento complessivo è guidato dai prodotti Windows Commercial (ad esempio Microsoft 365) e dai servizi cloud, in crescita del 20% su base annua. Rispetto allo scorso anno, i nuovi numeri riflettono però un significativo calo del 20% delle entrate di Surface.

Tuttavia, niente di tutto questo è una sorpresa. Microsoft aveva previsto un calo delle entrate dei Surface, rendendo le notizie di oggi in linea con le aspettative degli investitori. Microsoft infatti ad aprile aveva avvisato che durante il quarto trimestre avrebbe visto “sfide di esecuzione” nella spedizione dei Surface ai consumatori. Questo è il gergo del settore per la continua carenza di chip che colpisce quasi tutti i settori a causa dell’elevata domanda e della scarsità di componenti. Microsoft ha affermato che i “vincoli della catena di approvvigionamento” hanno guidato il declino.

Anche le entrate legate alle licenze OEM di Windows sono calate. Questo riflette anche un ritorno alla normalità: in questo periodo l’anno scorso, l’azienda aveva visto un incredibile aumento del 34% nelle licenze OEM non-Pro di Windows, probabilmente a causa della crescente pandemia e della necessità di nuovi PC. Come per le entrate dei Surface, Microsoft attribuisce il calo delle entrate OEM ai vincoli della catena di approvvigionamento e a “un forte anno precedente“.

Microsoft attualmente sembra impegnata a ultimare Windows 11, annunciato a giugno. La società ha ricevuto feedback principalmente favorevoli dagli utenti e il sistema operativo di nuova generazione dovrebbe essere lanciato a ottobre. Sebbene Microsoft non abbia parlato del futuro hardware Surface, Surface Duo 2 e un nuovo Surface Pro 8 dovrebbero essere annunciati nei prossimi mesi. Tuttavia, la carenza di chip in corso ha probabilmente respinto ulteriori nuove versioni dei Surface, che probabilmente non usciranno fino al 2022.