Storage

SSD NVMe economici | I migliori di marzo 2021

Se stiamo assemblando un nuovo PC o facendo un upgrade alla nostra macchina, il reparto memorie svolge un ruolo fondamentale per garantire una grande velocità del sistema ed evitare colli di bottiglia. Per costruire quindi un sistema ottimale la scelta di un SSD (disco solido) è da preferire per far girare i programmi e il sistema operativo, mentre l’ormai superata tecnologia HDD (disco rigido), può svolgere benissimo il ruolo di disco di storage.

Scegliere un SSD però non è così semplice perchè esistono una serie sconfinata di sigle legate ai vari dischi disponibili sul mercato: SATA, PCIe, NVMe ecc. In questo articolo vediamo quindi come scegliere il miglior SSD NVMe, non solo per prezzo ma anche per prestazioni, e che si adatta perfettamente all’esigenza di ogni utente.

Nota del redattore: abbiamo aggiornato l’articolo al 08/03/2021 con una nuova aggiunta! Buona lettura e buono shopping!

Migliore SSD NVMe Economico


Sabrent Rocket SSD

BestOF NVMe Sabrent 500gb gen4
Già disponibile negli store il Sabrent Rocket SSD 500GB offre tutte le impostazioni di punta, è quindi un disco NVMe di Gen4 in grado di sfruttare le porte M.2 PICe 4.0 delle ultime schede madri per processori AMD. La velocità dichiarata dal produttore è di 5000 MB/s in lettura e di 4400MB/s in scrittura e gode del suo software di utility che ci aiuta nella gestione del disco. Il prezzo di poco superiore al centinaio di euro ne fanno un’ottima scelta come disco principale per ospitare il sistema operativo e le applicazioni più usate, che siano gaming o produttività. Al momento è il più veloce ed il più economico, super consigliato.

» Clicca qui per acquistare Sabrent Rocket SSD


Corsair Force Series MP600, 500 GB

BestOF NVMe Corsaris Gen4
Corsair è un brand che è stato capace di instaurare un rapporto di fiducia con i consumatori, sopratutto nel settore memorie. Ci propone questo SSD NVMe Gen4 che dichiara 4950 MB/s in lettura e di 4250 MB/s in scrittura e usufruisce dell’ottimo programma di gestione ed utility CORSAIR SSD TOOLBOX, oltre a un dissipatore per migliorare il raffreddamento. I prezzi sono in una fase di oscillazione continua, ma approfittando del momento giusto si trova a meno di 150€.

» Clicca qui per acquistare Corsair Force Series MP600
» Clicca qui per acquistare Corsair Force Series MP600 da 1 TB


Gigabyte Aorus NVMe 1 TB

BestOF NVMe Aorus Gen4
L’alternativa proposta da Gigabyte è quella di un disco premium da 1 TB, con una bellissima copertura in rame che è al centro dei desideri di chi cerca di curare anche l’estetica dei componenti mentre li sfrutta al massimo potenziale. Un raffreddamento efficace è molto importante in questo tipo di memorie che tendono a scaldarsi molto. Gigabyte dichiara una velocità di 5000 MB/s in lettura e di 4400MB/s in scrittura e offre a corredo un software di gestione che permette di monitorare tutti i parametri. Il prezzo è in linea con la concorrenza e per questo modello consigliamo la versione da 1TB, in quanto quella da 500GB scende a diversi compromessi in termini di velocità.

» Clicca qui per acquistare Gigabyte Aorus NVMe


Samsung 970 evo Plus 250 GB

BestOF NVMe Samsung 970
Samsung ha già presentato la sua evoluzione Gen4 al CES 2020, ma per il momento queste soluzioni non sono ancora arrivate sul mercato. Il modello con interfaccia PCIe 3.0 rimane in ogni caso un best buy: parliamo in fin dei conti di un SSD NVMe capace di raggiungere velocità di punta di 3500 MB/s in scrittura e 3200 MB/s in lettura. Samsung offre una gamma completa di SSD NVMe Gen3, ma il taglio più piccolo da 250GB è offerto ad un prezzo molto molto interessante: meno di 80€ in questo momento su Amazon.

» Clicca qui per acquistare Samsung 970 EVO


WD Black SN750

ssd-economico_top
Western Digital è uno dei maggiori player del mercato, facendosi spazio con tantissimi prodotti di altissimo livello. Tra i suoi migliori SSD, vi citiamo il WD Black SN750! Si tratta di un SSD NVMe che vanta una velocità estremamente elevata (parliamo di 412,5 MB/s), che porterebbe ad un grandissimo vantaggio a tutti i videogiocatori durante il caricamento dei giochi. Considerando anche il suo prezzo di vendita, di poco superiore agli 80 euro, rappresenta un acquisto consigliatissimo!

» Clicca qui per acquistare WD Black SN750


Sabrent 256GB ROCKET NVMe

BestOF NVMe Sabrent 256gb gen3
Anche la proposta con interfaccia PCIe 3.0 di Sabrent ha saputo conquistare un posto di tutto rispetto in questo panorama affollato di offerte, in più in questo momento il taglio da 256GB è proposto a soli 50€. La velocità è di tutto rispetto, 1050 MB/s in scrittura e 3100 MB/s in lettura e può rappresentare un’ottima soluzione budget per chi si approccia al mondo degli SSD NVMe, ma vuole sin da subito un prodotto di qualità.

» Clicca qui per acquistare Sabrent Rocket NVMe


Crucial P2 CT250P2SSD8

ssd_nvme_top
Ideata per videogiocatori, professionisti e designer entry-level, l’SSD NVMe Crucial P2 CT250P2SSD8 rappresenta la migliore scelta considerando il suo prezzo di vendita di circa 50 euro. Garantisce una velocità impressionante, fino a 2400 MBs in lettura sequenziale e fino a 1900 MBs in scrittura sequenziale. Oltre a garantire una frande velocità, l’SSD Crucial P2 migliora le prestazioni del computer riducendo i tempi di caricamento e aumentando la velocità di trasferimento dei dati, rispetto a tanti altri prodotti di questo segmento di mercato. Infine, grazie ad un software di gestione proprietario sarà possibile ottimizzare le prestazioni, mantenere i dati protetti e aggiornare il firmware.

» Clicca qui per acquistare Crucial P2 CT250P2SSD8


Come scegliere un SSD NVMe

Dopo aver dato uno sguardo ai migliori prodotti presenti sul mercato è bene affrontare alcuni concetti che aiutano a costruire la scelta di un SSD veloce e adatto alle vostre esigenze. Dunque, affrontiamo diversi argomenti, come “quale connettore SATA scegliere?” ma anche “che cosa significa NVMe e perché scegliere questa tipologia di SSD”. Per spiegarvi efficacemente i punti salienti per giungere alla conclusione dei precedenti quesiti, vi riportiamo di seguito quelle che sono le caratteristiche da ricercare in un SSD NVMe, ovvero interfaccia M.2, prestazioni e capacità di archiviazione.

Interfaccia, tipologie e prestazioni dei connettori

Innanzitutto, l’interfaccia indica il metodo utilizzato da un SSD per comunicare con il resto del sistema. Migliore è la connessione tra SSD e sistema migliore sarà la velocità complessiva del PC, nel trasporto di file o nella gestione dei programmi. Per collegare quindi l’SSD al sistema si utilizza quindi il connettore SATA o PCI. Il primo però è il più diffuso ed esistono diverse tipologie che andiamo ad approfondire di seguito.

I connettori SATA 3 sono i migliori in commercio, i più aggiornati e veloci, forniti anche di retro-compatibilità per funzionare su PC che supportano fino al SATA 2. Una funzionalità che però dimezza la velocità dei SATA 3 che si attesta sui 6 Gbit/s teorici. Attualmente, quasi tutti i computer in commercio supportano gli SSD SATA 3 ed è proprio per questo motivo che conviene puntare su questo tipo di connettore. Su alcuni ultrabook e mini-PC il corrispondente del SATA 3 o 2 è il mini-SATA o mSATA compatibile anche con i velocissimi SATA Express.

Tuttavia, se cercate un prodotto che velocizzi esponenzialmente la velocità del vostro sistema, potete puntare sulla tecnologia SATA Express, che fonde la tecnologia SATA con quella dell’interfaccia PCI, che consente di ottenere una velocità variabile dai 10 Gbit/s ai 16 Gbit/s. E se questa ancora non vi dovesse bastare sono arrivati anche i nuovi connettori M.2 (utilizzati maggiormente sugli ultrabook), che funzionano sia sugli SSD SATA Express, portandoli ad una velocità di 16 Gbit/s, che su quelli PCI-Express, arrivando ad una velocità di ben 32 Gbit/s. Il tutto in via teorica, poiché bisogna possedere componenti capaci di supportare tale velocità.

Infine, arriviamo finalmente agli SSD che supportano il protocollo NVMe (Non-Volatile Memory express), molto più utilizzato rispetto all’altro disponibile AHCI. Quasi tutti gli SSD PCIe sono anche NVMe, e questa tecnologia aumenta le prestazioni del disco e diminuisce le latenze per rispondere alle moderne tecnologie di connessione diffuse in tutti i PC.

Prestazioni

Le prestazioni di un SSD si basano su due precise caratteristiche: la velocità sequenziale, espressa in MB/s (Megabyte per secondo) o GB/s (Gigabyte per secondo) che corrisponde appunto alla velocità con cui vengono scritti e letti i file sul disco in modo sequenziale e le operazioni di input e output per secondo (IOPS), che indica invece la velocità di scrittura e lettura dei file su disco in maniera casuale e quante operazioni al secondo è in grado di reggere il disco.

Nella scelta però è utile tenere conto anche della durata massima del disco solido, espressa in milioni di ore e della garanzia offerta dal produttore. Solitamente questa si attesta tra un minimo di 3 e un massimo di 5 anni ma, con gli SSD di fascia alta può raggiungere anche i 10 anni.

Capacità di archiviazione

Non esiste un “taglio” di memoria preciso se cercate il migliore SSD NVMe, esistono però dei consigli che vi possono aiutare a capire su quale orientarvi. Dalla capacità di archiviazione dipende infatti non solo la memoria ma anche il costo di ogni SSD, per risparmiare qualcosa potreste quindi puntare su un SSD da 120 GB, soprattutto se puntate ad utilizzarlo come disco da lavoro mentre un secondo HDD lavora per immagazzinare i dati e/o videogiochi. Una buona configurazione potrebbe essere infatti un PC con il sistema operativo e i programmi installati sull’SSD da 120 GB mentre foto, video e altri file vengono immagazzinati sull’HDD da 1 TB. A seconda delle vostre esigenze potete poi salire di “misura”: se avete molti programmi potete arrivare ad un SSD da 256 GB o andare anche oltre, specie se state configurando un PC da gaming.