Case e PC Completi

I migliori case economici | Luglio 2021

Abbiamo redatto una guida ai migliori case economici sul mercato, che aggiorneremo di mese in mese a seconda delle promozioni e delle nuove uscite. Tra le nostre proposte sono inclusi anche modelli con form factor mini ITX, ideali per coloro che vogliono assemblare un PC compatto. I prodotti sono elencati in ordine di prezzo crescente.

L’aspetto sorprendente è che non dovrete rinunciare al design: i migliori case economici non hanno nulla da invidiare ai prodotti blasonati di aziende come NZXT, Corsair o Thermaltake.

Potreste pensare che modelli così economici non siano adeguati per un PC da gaming, ma non è così. Alcuni dei case proposti possono montare fino a un massimo di 7 ventole da 120 millimetri (anche varianti da 140 millimetri), oltre che dissipatori a liquido. Dunque, la dissipazione del calore non sarà un problema.

Anche lo spazio non manca: la maggior parte dei case economici può ospitare almeno due unità di archiviazione da 2,5/3,5 pollici (fino a un massimo di sette per alcuni prodotti), nonché schede madre E-ATX, ATX, micro-ATX e mini-ITX. Se volete risparmiare denaro da investire su componenti più performanti, le nostre proposte sono perfette per voi.


I migliori case economici


GeeekPi 1

GeeekPi

Non passerà alla storia come il più bel case mai realizzato, ma se cercate una “custodia” per il vostro Raspberry Pi 4 (model B), l’avete trovata. La scocca è in alluminio, pesa solo 225 grammi e misura 17 x 9 x 4 cm. Nella confezione è inclusa anche una piccola (e silenziosa) ventola, l’alimentatore (o caricatore, in questo caso) e un piccolo cacciavite.

» Cliccate qui per acquistare GeeekPi


Mars Gaming MCMW

Mars Gaming MCMW

Mars Gaming MCMW è un case Mini Tower che consigliamo per configurazioni di fascia bassa, e che sviluppano poco calore (build prive di GPU dedicata, ad esempio). Il prodotto è dunque consigliabile per il tipico PC da salotto. L’airflow non è un granché: è possibile installare solo una ventola da 80 mm sul pannello posteriore (già inclusa nella confezione).

Il prodotto può ospitare schede madre micro ATX e mini ITX. All’interno del case trovano spazio fino a due unità di archiviazione da 3,5 o 2,5 pollici, schede video lunghe fino a 269 mm, dissipatori per CPU alti fino a 143 mm e alimentatori lunghi fino a 260 mm. Mars Gaming MCMW presenta un pannello laterale in acrilico e un bel pannello frontale in alluminio spazzolato. L’alimentatore va installato in alto e c’è uno scomparto per il cable management.

Sul pannello frontale è collocato un hub di I/O che offre:

  • 1x USB 3.0
  • 1x USB 2.0
  • 1x Microfono
  • 1x Cuffia
  • 1x Tasto di accensione
  • 1x RGB

» Cliccate qui per acquistare Mars Gaming MCMW


Sharkoon TG4

Sharkoon TG4 - guida

Sharkoon TG4 è un case Middle Tower dal design minimal e moderno (pannello laterale e frontale in vetro temperato); può ospitare schede madre ATX, micro ATX e mini-ITX; all’interno, trovano spazio fino a 6 unità di archiviazione di cui due da 3,5 pollici e quattro da 2,5 pollici.

Il case può contenere GPU lunghe fino a 375 mm, dissipatori per CPU alti fino a 160 mm e alimentatori lunghi fino a 265 mm. Nella confezione sono già incluse 4 ventole LED (blu o rosse) preinstallate da 120 mm (tre sul pannello anteriore e una su quello posteriore).

Sul pannello superiore è collocato un hub di I/O che offre:

  • 2x USB 3.0
  • 1x Microfono
  • 1x Cuffia
  • 1x Tasto di accensione
  • 1x Reset

» Cliccate qui per acquistare Sharkoon TG4


Itek The Rock Evo

Itek The Rock Evo

Itek non è un brand noto al grande pubblico, ma The Rock Evo è un prodotto che merita considerazione. Si tratta di un case Middle Tower dall’ottimo rapporto qualità-prezzo, ed è un’interessante opzione per chi intende assemblare un PC da gaming risparmiando un po’ sul case.

Itek The Rock Evo può ospitare schede madre ATX, micro ATX e mini ITX. All’interno trovano spazio fino a 5 unità di archiviazione, di cui due da 3,5 pollici e tre da 2,5.
Il case può contenere schede video lunghe fino a 360 mm e dissipatori per CPU alti fino a 160 mm. Il vano per l’alimentatore è posto in basso.

È possibile montare fino a 6 ventole da 120 mm di cui tre sul pannello frontale (o due da 140 mm), due su quello superiore (o due da 140 mm) e una su quello posteriore (già inclusa nella confezione). Per quanto riguarda i dissipatori a liquido, è possibile inserirne uno da 280 mm sul pannello frontale, uno da 140 mm su quello superiore e uno da 120 mm su quello posteriore.

Il case ha una scocca in acciaio spessa 0,6 mm, mentre il pannello laterale è in vetro temperato. L’hub di I/O presenta:

  • 1x USB 3.0
  • 2x USB 2.0
  • 1x Microfono
  • 1x Cuffia
  • 1x Tasto di accensione
  • 1x Reset
  • 2x spie LED

» Cliccate qui per acquistare Itek The Rock Evo


Cooler Master MASTERBOX Q300L

Cooler Master MasterBox Q300L - guida

Bello vero? Cooler Master MASTERBOX Q300L è un case dal design moderno e ricercato; è un modello Mini Tower da 387 x 381 x 230 mm che può ospitare schede micro ATX e mini-ITX. All’interno, trovano spazio fino a 3 unità di memoria di cui una da 3,5 pollici e due da 2,5 pollici. Il case può contenere GPU lunghe fino a 360 mm, dissipatori per CPU alti fino a 159 mm e alimentatori lunghi fino a 160 mm.

In totale, si possono installare un massimo di 5 ventole: due sul pannello anteriore (120/140 mm), una su quello posteriore (120 mm) e due su quello superiore (120 mm). Il case arriva con la classica ventola posteriore preinstallata. È possibile montare un dissipatore a liquido da 120/240mm dietro al pannello frontale e uno da 120 mm su quello posteriore.

L’hub di I/O non è collocato sul lato superiore, bensì lateralmente (a ridosso del pannello laterale in acrilico) e presenta:

  • 2x USB 3.0
  • 1x Microfono
  • 1x Cuffia
  • 1x Tasto di accensione

» Cliccate qui per acquistare Cooler Master MASTERBOX Q300L


Case economici: cosa esaminare per un buon acquisto

Il prezzo. L’acquisto di un case economico è legato a un semplice motivo: si cerca di risparmiare quanto più possibile per reinvestire il denaro nelle componenti interne. E va bene così, è una strategia corretta. Dal canto nostro facciamo il possibile per suggerirvi i migliori modelli sotto i 60 euro.

Form Factor

I case sono disponibili in quattro formati: Full Tower, Mid Tower, Mini Tower e Mini ITX. I case Full Tower sono i modelli più spaziosi (possono ospitare schede madre E-ATX) e hanno un altezza minima di circa 55 cm. È molto difficile, se non impossibile, trovare case di questo tipo tra i modelli economici.

I case Mid Tower sono i più comuni e sono spesso chiamati case ATX, in quanto possono ospitare al massimo schede madre del suddetto formato; hanno un’altezza massima di circa 45 cm. I case Mini Tower sono altrettanto comuni e accanto al loro nome si trova spesso la sigla micro ATX o mATX. Di nuovo, ciò si riferisce al formato più grande delle schede madre che possono ospitare. In genere, questi modelli sono alti fino a un massimo di 40 cm, e sono gli stessi che sono usati per i PC d’ufficio preassemblati.

Infine ci sono i case Mini ITX, anche noti come Small Form Factor (SFF) case; sono i più piccoli e possono raggiungere un’altezza massima di 35 cm. Tra questi sono inclusi anche i modelli destinati ai Raspberry, ai NUC di Intel e, più in generale, ai mini PC.


Spazio interno

In genere, lo spazio interno offerto da un case dipende per lo più dal suo form factor. Detto ciò, è meglio controllare il numero di unità di archiviazione, ventole e radiatori che possono esser installati. Discorso simile anche per il dissipatore della CPU, l’alimentatore e la scheda video. Ovviamente riportiamo i suddetti dati per ciascun modello della nostra guida.


Parametri secondari

Qualità costruttiva, materiali usati, posizione dell’alimentatore e design sono parametri che non dovrebbero influenzare l’acquisto di un case economico. Dopotutto l’obiettivo è risparmiare, quindi occorre anche saper chiudere un occhio. Il pannello laterale non sarà in vetro temperato ma in acrilico (o forse non ci sarà affatto), forse mancherà uno scomparto per il cable management, magari lo scomparto per l’alimentatore sarà collocato in alto, e così via.

Insomma, occorre accettare compromessi. Detto ciò, alcuni dei modelli proposti in questa guida sono effettivamente completi, e sapranno soddisfare anche le esigenze dei consumatori più critici.