Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Schede Grafiche

Mining di Ethereum con le GPU alla fine con Antminer E3?

Bitmain, azienda cinese che crea ASIC per il mining di criptovalute, ha annunciato Antminer E3, un prodotto progettato per il mining di Ethereum. In linea del tutto teorica l'arrivo di questa nuova soluzione sul mercato potrebbe catalizzare parte degli ordini dei miner, che da ormai molti mesi sono concentrati sulle GPU AMD Radeon e Nvidia GeForce.

La speranza è quindi quella che Antminer E3 possa in parte alleviare la domanda che grava sul mercato delle GPU, aumentando la disponibilità delle schede video per i giocatori e portando a una generale riduzione dei prezzi. Se la storia è di qualche indicazione per il futuro, e spesso è così, Antminer E3 potrebbe davvero cambiare il mercato del mining di Ethereum.

Forse ricorderete come diversi anni fa fosse possibile "minare" Bitcoin dal PC di casa. Oggi la situazione è diversa e non è possibile farlo con profitto. Il mercato del mining di Bitcoin è dominato dagli ASIC, che hanno un unico scopo a differenza delle GPU: estrarre Bitcoin. La specializzazione degli ASIC li rende molto più potenti ed efficienti delle schede video e delle CPU per tale operazione.

asic bitmain ethereum antminer e3

Ethereum non è uguale a Bitcoin per il fatto che è costruito su una blockchain con un ledger immutabile e ha un numero finito di monete. Finora Ethereum ha potuto vantare una sorta di "resistenza agli ASIC", in quanto si affida pesantemente su memoria veloce, mentre i tipici ASIC per il mining hanno processori potenti per macinare numeri, ma la memoria non è allo stesso livello.

Bitmain non ha svelato tutti i dettagli tecnici di Antminer E3, quindi non siamo certi che l'azienda abbia risolto il "problema" della memoria. Le specifiche pubblicate però indicano che il nuovo ASIC potrebbe rendere presto le GPU obsolete per Ethereum.

Leggi anche: Le migliori schede video per il mining di criptovalute

Bitmain afferma che Antminer E3 dovrebbe offre prestazioni di mining pari a 180 MH/s con un consumo di 800 watt, un livello di efficienza senza precedenti. Per mettere i dati in prospettiva, un nostro sistema formato da una R9 380, una R9 380X, una R9 390X e una R9 Fury arriva a 93 MH/s e richiede 950 watt. Certo, non è il sistema più efficiente su piazza per il mining, ma è per rendere l'idea.

Anche il prezzo di Antminer E3 è molto competitivo: Bitmain chiede 800 dollari per ogni unità, un prezzo davvero interessante. Per ottenere 180 MH/s da un sistema fatto di GPU, avete bisogno di sei GTX 1080 Ti oppure nove GTX 1060 che ai prezzi correnti vuol dire spendere qualcosa come 6000 euro o nel caso delle GTX 1060, intorno ai 3500/4000 euro.

ethereum

Numeri alla mano quindi l'ASIC di Bitmain ha il potenziale per dare un duro colpo al mining di Ethereum fatto con le GPU, sempre che l'algoritmo della criptovaluta non cambi (ci sono discussioni in merito).

Se l'ASIC fosse riprogrammabile, potrebbe comunque essere adattato al nuovo algoritmo, forse con dei compromessi quanto a prestazioni ed efficienza. È quindi ancora presto per gridare vittoria, anche perché sono molte le criptovalute in circolazione e le GPU potrebbero semplicemente essere dirottate su un'altra moneta virtuale.

Per quanto riguarda la disponibilità Bitmain consegnerà le prime unità di Antminer E3 tra il 16 e il 31 luglio. L'azienda ha già iniziato ad accettare prenotazioni dalle scorse ore, ma il primo insieme di unità disponibili è andato subito esaurito.