Tom's Hardware Italia
Computer Portatili

Modem 5G su moduli M.2 per trovare diffusione sui PC

Intel e Qualcomm vogliono offrire moduli con modem 5G per slot M.2, in modo da diffondere più rapidamente la nuova tecnologia di rete.

Il 5G è stato il grande tema del Mobile World Congress, ma passerà diverso tempo prima che si possa parlare di un’ampia diffusione. Il 5G raggiungerà non solo gli smartphone, ma anche i PC e altri dispositivi.

Tra le soluzioni che permetteranno ai produttori di adottarlo ci sono a quanto pare anche dei moduli M.2 con modem 5G installati, come mostrato da Fibocom, un partner di Intel, proprio in quel di Barcellona.

Fibocom ha mostrato un modulo M.2 con modem Intel XMM 8160 5G, che potrebbe essere installato in futuri PC e portatili. Anche Qualcomm però sta pensando a questa soluzione, infatti al suo stand era presente un modulo analogo con modem X55. Le due soluzioni sono state fotografate da Anandtech.

Non si tratta di moduli inseribili nel classico slot M.2 in cui mettete gli SSD NVMe, infatti hanno un’ampiezza di 30 millimetri, otto in più rispetto agli SSD. È tuttavia possibile che in futuro l’ampiezza venga ridotta per occupare meno spazio. La soluzione di Fibocom supporta reti SA e NSA e copre entrambe le bande 5G, mmWave e sotto i 6 GHz.

L’unità supporta anche 2×2 MIMO, 4×2 MIMO e 4×4 MIMO per il download, ma solo 2×2 MIMO per l’upload. In termini di velocità si parla di 2,4 Gbps in LTE, 4 Gbps nello sotto i 6 GHz e fino a 6 Gbps nello spettro mmWave. Per quanto riguarda l’upload invece, la soluzione tocca i 450 Mbps in LTE, circa 2,5 Gbps sotto i 6 GHz e circa 3 Gbps in mmWave.

Presenti inoltre il supporto GPS, GLONASS, Beidou e Galileo. I driver saranno disponibili sia per Windows 10 che Linux. Fibocom si aspetta che il modulo sarà usato nei dispositivi in arrivo nel corso del 2020.