Monitor

Monitor Asus Designo MX38VQ e ProArt PA32U, non solo gaming

Al CES di Las Vegas abbiamo visto diversi monitor dedicati al gaming, ma Asus ha realizzato anche soluzioni per professionisti, a partire dal Designo MX38VQ. La prima caratteristica di questo prodotto che salta all'occhio è la curva 2300R. A questo si aggiunge un pannello IPS (probabilmente il nuovo LG LM375UW1) da 37,5 pollici, con aspect ratio di 24:10 data dalla risoluzione di 3860×1600 pixel.

asus designo curve mx38vq

Questo aspect ratio è indicato per vedere contenuto UHD filmati in un aspect ratio di 2.35:1 o 2.40:1 (molti film sono girati con questi aspect ratio), dunque questo monitor può risultare interessante a tutti gli appassionati di cinema.

Asus ha dichiarato un contrasto statico di 1000:1, luminosità di 300 cd/m2, 14 ms di tempo di risposta (5 ms GTG) e angoli di visione di 178°. Interessante la presenza di due speaker da 8 watt prodotti da Harman Kardon Audio.

Uno dei punti di forza di questo monitor è sicuramente la presenza dello standard di ricarica wireless Qi nella base (5W/1A). Questa caratteristica è molto interessante ma al momento non è presente nella maggior parte dei telefoni. La base infatti per svolgere il suo lavoro richiede un telefono con ricarica Qi, feature che appartiene per lo più a modelli di fascia alta come il Samsung Galaxy S7.

L'Asus MX38VQ, con design frameless e le tipiche tecnologie Flicker Free e Low Blue Light di Asus, ha due porte HDMI 2.0 e una Displayport 1.2. Per quanto riguarda il prezzo, si parla di circa 1099 dollari. La disponibilità è attesa nel terzo trimestre.

ASUS Designo Curve MX38VQ
Pannello 37,5 pollici IPS
Risoluzione 3840 x 1600
Refresh Rate 60 Hz
Tempo di risposta 5 ms GTG
14 md standard
Luminosità 300 cd/m²
Contrasto 1000:1
Angoli di visione 178°/178° horizontal/vertical
Saturazione colore 100% sRGB
10-bit (8-bit + FRC)
Pixel Pitch 0,23 mm
Densità pixel 110 ppi
Ingressi 1 x DisplayPort 1.2
2 x HDMI 2.0
Ricarica wireless Qi 5W/1A con illuminazione aurora
Audio Speaker 8 W × 2
Harmon/Kardon
Prezzo $1099

L'altro monitor annunciato da Asus si chiama ProArt PA32U. Le specifiche tecniche fanno venire l'acquolina in bocca. Il pannello è un 4K Ultra HD da 32 pollici, con bordi sottili ma non completamente frameless, del quale colpiscono soprattutto il supporto HDR10 e lo standard Rec. 2020.

asus pro art pa32u

Dedicato ai professionisti, dai video editor ai fotografi, questo monitor è dotato di tecnologia Quantum Dot: il pannello è diviso in 384 zone, tutte calibrabili singolarmente. Grazie a ciò, Asus dichiara che il monitor copre il 99,5% dello spazio Adobe RGB, il 100% di quello sRGB, l'85% del Rec. 2020 (uno dei primi monitor nel mercato consumer a supportarlo) e il 95% del DCI-P3. È interessante, per chi vorrà usarlo con un Mac, la presenza di una porta Thunderbolt 3.

Non sappiamo ancora se il pannello sia un 10 bit o meno e se sia un IPS o un VA, ma probabilmente Asus svelerà tutti i dettagli in futuro. Notevole il fatto che il monitor non salvi la calibrazione e i parametri colore nel computer ma al suo interno, permettendo di collegarlo a dispositivi diversi senza doverlo ricalibrare a ogni passaggio. Un aspetto utile per chi usa diverse postazioni o sistemi operativi.

ProArt PA32U
Panello 32 pollici con quantum dots
Risoluzione nativa 4K
Refresh rate massimo 60 Hz (?)
Luminosità 1000 cd/m²
Contrasto Alto
Pixel Pitch 0.185 mm
Pixel Density 138 ppi
Color Gamut Adobe RGB: 99.5%
DCI-P3: 95%
sRGB: 100%
Rec. 2020: 85%
Ingressi 1 x Thunderbolt 3
1 x DP 1.2 (?)
Extra Asus ProArt Calibration con parametri colori salvati sul monitor

Disponibile dalla seconda metà del 2016 – probabilmente nel terzo trimestre – il PA32U dovrebbe arrivare sul mercato a un prezzo compreso tra 1799 e 1999 dollari.

Asus PA279Q Asus PA279Q