Computer Portatili

Montevina, l’Intel Centrino del 2008

Il 2007 del settore mobile di Intel ruoterà attorno alla piattaforma Santa Rosa e probabilmente, fino al secondo trimestre 2008, non vedremo grossi scossoni. Per quel periodo è previsto l'arrivo di Montevina, successore della sopraccitata piattaforma, da cui prenderà – possibilemente – solamente i punti positivi: fattore di forma ridotto (SFF), un layout dei componenti più efficiente, supporto DX9 (o DX10), codifica HDCP per tutte le uscite digitali come (HDMI, DVI, UDI, etc) e supporto agli standard HD DVD e Blu-ray.

Montevina userà i nuovi chipset Cantiga GM e PM e probabilmente il southbridge ICH9M o ICH9 Enhanced, che rimpiazzerà la soluzione ICH8M presente in Santa Rosa.

La piattaforma Montevina integrerà le tecnologie VT Technology e Intel Trusted Execution Technology e un'evoluzione della tecnologia Flash Response Memory – Robson 2.0 – capace d'interfacciarsi con la tecnologia di "instant on/off" presente nel  sistema operativo Windows Vista.

Per concludere non dovrebbero mancare il supporto Gigabit Ethernet e la tecnologia Intel AMT 4.0, che permetterà la localizzazione di guasti in remoto e l'aggiornamento di caratteristiche a livello hardware, come ad esempio il rinnovamento dei firmware.

La nuova piattaforma dovrebbe essere abbinata ai nuovi processori Penryn a 45 nm.