Accessori PC e Gaming

Test scientifico – quando a contare sono i risultati

Pagina 4: Test scientifico – quando a contare sono i risultati

Test scientifico – quando a contare
sono i risultati

Questi dati tecnici sono interessanti e affascinanti e ci danno
un bel po’ da ragionare e ipotizzare, ma di per loro non sono nient’altro che
materiale da marketing. L’unica certezza che ci danno è che il nuovo
sensore dovrebbe essere più rapido e preciso nella risposta. Lo abbiamo
quindi messo alla prova utilizzando il più avanzato sistema di testing
al mondo: la mano di un giocatore di Quake. Posso infatti provarvi scientificamente
che la mano del nostro campione locale, Roland, ha delle capacità di
accelerazione (g), velocità (m/s) e precisione di livello superiore.

Scientific Test - Only the Results Count

Il verdetto del nostro test è stato che il nuovo sensore
MX è a tutti gli effetti più veloce e preciso dei precedenti sensori.
Soprattutto per quanto riguarda la precisione, è il miglior mouse sul
mercato attualmente. Sicuramente questo è il mouse ottico da scegliere
per gli appassionati di giochi d’azione e per gli utenti di programmi che richiedono
alta precisione (per esempio Photoshop). C’è tuttora qualche difetto,
comunque. Sebbene il sensore lavori bene su superfici di qualsiasi colore, ha
dei problemi con quelle con leggeri rilievi; basta per esempio un tappetino
con una griglia o altri motivi in rilievo per fare impazzire questo avanzatissimo
mouse. Quindi bisognerebbe utilizzarlo su una superficie liscia o, per le migliori
prestazione, su di un buon mouse pad dalla superficie regolare. I pad però
devono essere regolarmente puliti e sono soggetti a usura. Quindi la prossima
evoluzione della tecnologia ci dovrebbe portare a mouse pad in lega di titanio?

Scientific Test - Only the Results Count