Computer Portatili

MSI Alpha 15 – Recensione


MSI Alpha 15
Schermo
15,6" - 1920 x 1080
Processore
AMD Ryzen 7 3750H
RAM
16GB
SSD/Disco fisso
512GB - -
Spessore/Peso
27,5 mm - 2,3kg

In questo periodo di quarantena abbiamo deciso di dare uno sguardo più approfondito al mercato dei notebook gaming, ossia dei computer portatili dedicati ai videogiocatori. Ci siamo chiesti in particolare quali fossero i prodotti attualmente disponibili che offrissero un processore e una scheda video dedicata entrambi targati AMD, rendendoci conto che di fatto la scelta poteva ricadere solamente su un laptop in particolare: l’MSI Alpha 15, un notebook dedicato ai videogiocatori equipaggiato con CPU e GPU “made by AMD”.

Scorrendo la scheda tecnica dell’MSI Alpha 15, vediamo che è dotato di un processore AMD Ryzen 7 3750H, che offre 4 core / 8 thread, 4MB di cache L3 e una frequenza base di 2,3GHz che in boost raggiunge i 4,0GHz, per un TDP di 35 watt. Accanto alla CPU della serie 3000 troviamo una scheda grafica dedicata, Radeon RX 5500M, basata su chip Navi 14 e dotata di 4GB di VRAM GDDR6, frequenza massima di 1645MHz e bus da 128 bit.

A completare la dotazione tecnica abbiamo 16GB di RAM DDR4-2400 prodotta da Samsung e un SSD da 512GB marchiato Toshiba, che raggiunge i 990MB/s in lettura e i 741MB/s in scrittura. Lo schermo ha invece una diagonale da 15,6″, risoluzione Full HD e frequenza d’aggiornamento di 144Hz. Sfrutta il classico pannello TN di MSI definito IPS-Level, che copre il 72% dello spazio NTSC e offre una buona resa dei colori e dei neri.

L’MSI Alpha 15 è largo 357,7 mm, profondo 248 mm e spesso 27,5 mm, per un peso totale di 2,3kg. Dimensioni e peso sono quindi in linea con quelli degli altri prodotti di questa categoria. L’alimentatore da 180W ha anch’esso dimensioni standard e può essere infilato in qualsiasi tasca dello zaino senza troppi problemi nel caso stiate andando a giocare a casa di amici.

La dotazione porte comprende, sul lato destro, due USB 3.2 Gen1 Type-A, il lettore di schede SD e il connettore dell’alimentazione. Sul lato sinistro troviamo invece due porte USB 3.2 Gen1 (una Type-A e una Type-C), due jack da 3,5mm per cuffie e microfono, il connettore Killer LAN Gigabit Ethernet e due uscite video, una HDMI e una mini DisplayPort. 

Design

Quello che più attira l’attenzione sull’MSI Alpha 15 è il logo Thunderbird, che spicca al centro del coperchio tra le due linee in rilievo, dove solitamente troviamo il classico scudetto rosso di MSI. Una volta aperto il notebook ci troviamo davanti lo schermo da 15,6″, circondato da cornici spesse circa 6mm. Nella parte superiore troviamo la webcam e i microfoni, discreti e più che sufficienti per videochiamate con Skype, Microsoft Teams e qualsiasi altro software di questo tipo.

Poco sopra la tastiera, sulla destra, abbiamo il pulsante d’accensione e due tasti rapidi, utili per avviare velocemente lo SteelSeries Engine e per abilitare la modalità turbo. Il primo è un programma che ci consente di personalizzare vari aspetti della tastiera come l’illuminazione, il secondo serve a dare piena potenza alle ventole, in modo da massimizzare l’efficacia del sistema di raffreddamento Cooler Boost 5 e permetterci di spremere al massimo l’hardware installato.

Nella parte inferiore troviamo infine due speaker da 2 watt l’uno, vari piedini in gomma per tenere leggermente sollevato il portatile e un’ampia griglia mesh, ottima per far entrare più aria fresca, lasciando intravedere le sette heatpipe e le due ventole del sistema di raffreddamento Cooler Boost 5.

Tastiera e touchpad

La tastiera è progettata in collaborazione con SteelSeries, offre un’illuminazione RGB per-key e può essere personalizzata tramite il software SteelSeries Engine. Il feedback è ottimo sia in gioco che durante le fasi di scrittura, anche quando dovete digitare lunghi testi. Come tutti i portatili dell’azienda taiwanese, anche in questo MSI Alpha 15 manca il tasto Windows sulla sinistra e dovrete abituarvi ad averlo solamente a destra. Presente infine il tastierino numerico, difficile da trovare nei portatili moderni a causa delle dimensioni sempre più compatte.

Il touchpad misura 110 x 76 mm ed è dotato di due tasti fisici nella parte inferiore. È ben costruito e non presenta né scricchiolii né flessioni anomale durante l’uso quotidiano. Supporta le più comuni gesture multi-touch e la navigazione è precisa e fluida, sia tra le varie finestre che sfruttando la timeline di Windows 10, richiamabile con uno swipe verso l’alto con tre dita.

Schermo e audio

Come anticipato, lo schermo dell’MSI Alpha 15 ha una dimensione di 15,6″ e sfrutta un pannello TN con luminosità massima di 311 nit, risoluzione Full HD e frequenza d’aggiornamenti di 144Hz. È il classico schermo di MSI definito IPS-Level, quindi con colori e neri decisamente migliori rispetto a un classico pannello TN, ma una copertura solamente del 72% della gamma cromatica NTSC lo rende inadatto ai creatori di contenuti, che solitamente hanno bisogno di una copertura più ampia. Lo schermo però risulta perfetto per i videogiocatori, grazie soprattutto all’alta frequenza di aggiornamento e al supporto alla tecnologia AMD FreeSync.

Per quanto riguarda l’audio, l’MSI Alpha 15 è equipaggiato con due speaker da 2 watt, posizionati nella parte inferiore del portatile. Il volume è alto, il suono è potente e la resa è sufficiente, nonostante manchino quasi del tutto i bassi. Gli speaker sono comunque perfettamente adatti per guardare streaming o seguire videoconferenze, chi parla verrà sempre percepito in maniera chiara. Durante le fasi di gioco l’audio tende invece a diventare confusionario, mescolando il rumore di fondo con quello che dovrebbe essere in primo piano. Niente di drammatico comunque, anche perché il nostro consiglio è quello di giocare con delle cuffie, in modo da escludere anche il rumore generato dal sistema di raffreddamento.

Prestazioni e autonomia

Prestazioni coi giochi

MSI Alpha 15 - Benchmark

Come possiamo vedere dal grafico, l’MSI Alpha 15 si comporta molto bene con praticamente tutti i titoli testati, mantenendo un framerate sempre superiore ai 60 FPS. Assassin’s Creed Odyssey è l’unica eccezione, ma sappiamo bene quanto il titolo sia pesante e faticoso da gestire per i sistemi moderni. A conti fatti, selezionando un preset grafico alto o medio, riuscirete a giocare in tranquillità a tutti i titoli del momento, che siano il nuovo DOOM o l’ultimo battle royale che tenta di detronizzare Fortnite.

Prestazioni in produttività

Per quanto riguarda le prestazioni in produttività abbiamo eseguito alcuni dei benchmark più comuni della nostra suite, per valutare come si comportasse il Ryzen 7 3750H. Qui sotto potete vedere una tabella riepilogativa dei risultati.

Cinebench R20 multi-thread (punteggio) Cinebench R20 single-thread (punteggio) POV-Ray multi-thread (secondi) POV-Ray single-thread (secondi) Blender (BMW file, secondi) Corona 1.3 (secondi) Handbrake (400MB, secondi) Handbrake (1500MB, secondi)
1681 364 157,3 739,1 634 302 115 157

Dando uno sguardo alla tabella possiamo notare che, in linea generale, il Ryzen 7 3750H offre buone performance e prestazioni per watt anche con i software di produttività. Questo MSI Alpha 15 vi consentirà quindi di completare alcuni lavori non troppo impegnativi di rendering o transcodifica video in tempi ragionevoli.

Autonomia

Purtroppo l’autonomia non è uno dei punti forti dell’MSI Alpha 15. Durante un tipico uso da ufficio del portatile, fatto di suite office e navigazione web con luminosità impostata al 50%, il computer si è spento dopo poco meno di 4 ore. Se dovete muovervi e avete bisogno di portare il notebook con voi, vi consigliamo di mettere nello zaino anche l’alimentatore.

Temperatura e rumorosità

Per quanto riguarda le temperature, possiamo dirci soddisfatti dalle prestazioni del raffreddamento Cooler Boost 5. Durante una sessione di gioco prolungata la CPU mantiene una temperatura media di 71,3°C, mentre la GPU di 52,7°C. Con un carico che invece stressa solo il processore (nello specifico il test di rendering di Blender) il Ryzen 7 3750H fa registrare una temperatura media di 72,5 gradi centigradi.

Purtroppo a causa della situazione di lockdown in cui ci troviamo non abbiamo avuto modo di misurare la rumorosità con il fonometro, quindi possiamo riportarvi semplicemente le nostre sensazioni. In linea generale, durante le fasi di gioco il rumore generato da Cooler Boost 5 è nella media ed è la naturale conseguenza di un sistema che, come visto poco sopra, mantiene sempre fresco il portatile. Vi basterà indossare delle cuffie per non sentirlo e potervi concentrare al massimo sull’audio di gioco.

Se invece non state giocando, ma state lavorando in un ambiente dove l’assenza di rumore è d’obbligo, come ad esempio una biblioteca, sappiate che potete regolare la velocità delle ventole direttamente da Dragon Center. Così facendo l’MSI Alpha 15 diventerà estremamente silenzioso, garantendo allo stesso tempo tutte le prestazioni necessarie per proseguire il vostro lavoro in tranquillità, senza il timore di disturbare qualcuno.

Conclusioni

L’MSI Alpha 15 non avrà un processore di ultima generazione, ma è un prodotto che ha molte frecce al proprio arco e che convince sotto diversi aspetti. Il Ryzen 7 3750H offre prestazioni più che idonee sia nella produttività che nei giochi, sostenuto in quest’ultimo ambito dalla Radeon RX 5500M, un’ottima scheda per giocare in Full HD. Come già visto nel paragrafo relativo alle prestazioni, riuscirete a giocare tutti i principali titoli tripla A a 60 FPS con un livello di dettaglio alto o medio-alto, mentre nei titoli eSport abbassare il livello di dettaglio al minimo vi consentirà di sfruttare al massimo il refresh rate di 144Hz offerto dallo schermo.

Proprio lo schermo è un altro punto a favore dell’MSI Alpha 15. Nonostante l’uso di un pannello IPS-Level, la riproduzione dei colori è buona e superiore ai concorrenti in questa fascia di prezzo, inoltre la frequenza d’aggiornamento elevata farà felici tutti i videogiocatori che vogliono avere un vantaggio competitivo online.

Anche la tastiera ci ha piacevolmente impressionati, risultando comoda tanto per giocare quanto per scrivere. La presenza del tastierino numerico ci è tornata molto utile in alcune situazioni in cui dovevamo inserire delle maiuscole accentate o dei caratteri speciali, mentre l’illuminazione RGB per-key permette di personalizzare al massimo il portatile e di adattare al meglio la tastiera progettata da SteelSeries al gioco che vogliamo eseguire.

Un altro punto forte dell’MSI Alpha 15 è indubbiamente il suo prezzo: al momento infatti potete acquistarlo a circa 1049-1149 euro su diversi shop online, indicati qui. Si tratta di una cifra decisamente interessante, che farà gola a tutti i videogiocatori che vogliono un sistema portatile che non costi una fortuna, ma che gli permetta comunque di divertirsi con tutti i loro titoli preferiti senza troppe difficoltà.

Vi abbiamo indicato diversi rivenditori anziché uno store specifico perché tutti quelli elencati aderiscono alle iniziative di MSI relative a game bundle e loot box. Si tratta di due promozioni valide fino al 25 maggio 2020 (o fino a esaurimento scorte) che vi regaleranno Resident Evil 3 e Tom Clancy’s Ghost Recon: Breakpoint, oltre che una loot box (inclusa solamente se acquistate il modello MSI Alpha 15 A3DDK-018IT) contenente un headset, un tappetino per mouse e un portachiavi firmati MSI e con il logo Thunderbird, in modo da abbinarsi perfettamente all’MSI Alpha 15.

Se dovessimo individuare dei punti deboli citeremmo l’autonomia e gli altoparlanti. I nostri test rilevano dati oggettivi, ma non ci immaginiamo molti utenti che vorranno acquistare un notebook del genere se l’obiettivo principale è un uso nomadico. Se volete un computer con hardware tutto AMD o se state cercando un portatile dal buon rapporto qualità / prezzo che sia capace di far girare in Full HD la gran parte dei giochi del momento, questo Alpha 15 potrebbe essere il notebook gaming che state cercando.

MSI Alpha 15

L’MSI Alpha 15 è un computer portatile dedicato ai fan di AMD che vogliono un notebook con cui giocare ai titoli eSport e tripla A del momento senza spendere una fortuna. È equipaggiato con un processore AMD Ryzen 7 3750H e una scheda video Radeon RX 5500M con 4GB di memoria GDDR6, affiancati da 16GB di RAM DDR4 a 2400MHz, un SSD da 500GB e uno schermo da 15,6″ con risoluzione Full HD e frequenza d’aggiornamento pari a 144Hz.


Verdetto

L'MSI Alpha 15 è un portatile capace di soddisfare i videogiocatori grazie a delle solide prestazioni nei giochi e a uno schermo con un refresh rate di 144Hz e con una buona riproduzione dei colori. Che vogliate divertirvi con i tolti tripla A o preferitate la competitività dei giochi eSport, la Radeon RX 5500M saprà offrivi tutte le prestazioni di cui avete bisogno a risoluzione Full HD, riuscendo a mantenere i 60 FPS anche con un livello di dettaglio grafico alto. Anche il prezzo di 1049 euro è interessante e rende appetibile l'MSI Alpha 15 anche per tutti coloro che tengono in forte considerazione il rapporto qualità / prezzo. Peccato per l'autonomia inferiore alla media della categoria e per gli speaker, solo sufficienti.

Pro

- Schermo 144Hz con bei colori;
- Prestazioni nei giochi;
- Tastiera.

Contro

- Autonomia sotto la media;
- Qualità audio solo sufficiente.