Schede Grafiche

MSI, confermata l’esistenza della GeForce RTX 3080 Ti per errore

Nel corso delle scorso settimane vi abbiamo già parlato dell’avvistamento della MSI GeForce RTX 3080 Ti Suprim X, scheda grafica non ancora annunciata ufficialmente dal noto produttore e presumibilmente già in vendita ad un prezzo altissimo presso un rivenditore di hardware per computer degli Emirati Arabi Uniti.

MSI GeForce RTX 3080 Ti SUPRIM X

A quanto pare, manca davvero proprio poco ad una presentazione vera e propria, tanto che il noto leaker @momomo_us ha pubblicato su Twitter uno screenshot che mostra il sito Web di MSI elencare anche la tanto vociferata NVIDIA GeForce RTX 3080 Ti, confermando l’esistenza della scheda. Purtroppo, da quando è stata segnala la cosa, il produttore taiwanese è corso ai ripari, eliminando qualsiasi riferimento dal proprio sito web. Tuttavia, questo piccolo inconveniente potrebbe indicare che i partner di NVIDIA (come MSI) hanno già schede basate sul design reference e (forse) custom pronte per il lancio. Quello che non sappiamo è quando esattamente NVIDIA prevede di svelare la sua nuova GPU di punta o quale sarà il prezzo.

Ricordiamo che, stando agli ultimi rumor, la scheda sarà dotata di 80 Streaming Multiprocessor (SM) per un totale di 10.240 core CUDA, 320 core Tensor e 80 core RT. Passando alle frequenze di funzionamento, si parla di un clock base di 1.365MHz e un boost clock di 1.665MHz. Per quanto concerne le memorie, dovrebbero essere presenti a bordo 12GB di GDDR6X a 19Gb/s su un bus a 384 bit per una larghezza di banda complessiva di 912,4GB/s. La presenza della numerazione 225 al centro del nome in codice della GPU (GA102-225-A1) indica l’implementazione di un limitatore per mining a livello hardware, che dovrebbe dimezzare l’hash rate di Ethereum.

MSI GeForce RTX 3080 Ti Suprim X

Per quanto riguarda le prestazioni in ambito gaming, esse dovrebbero avvicinarsi molto a quelle dell’ammiraglia RTX 3090, rendendola una delle migliori schede grafiche sul mercato. La riduzione del numero di core CUDA è solo del 2,5%, ma si potranno migliorare le performance con un po’ di overclock. Ovviamente, data l’attuale carenza di componenti, sarà piuttosto difficile riuscire ad accaparrarsene un esemplare, soprattutto durante le prime settimane di commercializzazione.

Alla ricerca di un nuovo PSU per alimentare la vostra prossima GPU? Corsair RM750X, alimentatore modulare da 750W, è disponibile su Amazon.