Accessori PC e Gaming

MSI Immerse GH61 | Recensione

Presentate solo il mese scorso tramite un comunicato stampa le MSI Immerse GH61 sono delle cuffie gaming cablate che puntano sulla qualità del Virtual Surround 7.1 e sul coinvolgimento durante le sessioni di gaming più concitate, senza però lasciare in secondo piano la qualità sonora generale, il design e l’indossabilità. Come vedremo in questa recensione l’obiettivo che si è posta MSI con questo headset è sicuramente stato raggiunto, grazie anche alle numerose tecnologia hardware e software che sono state integrati in questo nuovo concorrente nel mondo delle cuffie gaming.

Caratteristiche

Le Immerse GH61 dispongono di driver da 40mm ad alta risoluzione ONKYO, con una risposta in frequenza tra i 20 e i 40000 Hz. Grazie al DAC Sabre integrato di ESS, che garantisce una distorsione del suono ultra-bassa, si avrà una precisa sensazione sul posizionamento dei suoni e sulla loro distanza. Inoltre, grazie al supporto della tecnologia Nahimic, è possibile tramite software sfruttare il Sound 3D per migliorare ulteriormente la resa surround.

Le GH61 dispongono di un microfono retrattile che può essere nascosto completamente nel caso non venga utilizzato. Durante i test, sia in gioco che in comunicazioni tramite software (Discord, Skype, etc…), ha dimostrato un’ottima qualità con una comunicazione chiara e cristallina.

I padiglioni montati di fabbrica sono in ecopelle, e risultano molto comodi e avvolgenti. Nella confezione sono comunque forniti anche due padiglioni in tessuto, che potrebbero risultare decisamente meno fastidiosi durante le lunghe sessioni di gioco estive.

La confezione è composta da una custodia da viaggio rigida al cui interno troviamo:

  • Cuffie Immerse GH61
  • Cavo di collegamento USB
  • Padiglioni in tessuto
  • Manuale

Design e qualità costruttiva

Le GH61 sono cuffie gaming dal design semplice e senza fronzoli con una colorazione “total black” che dona un look aggressivo ma elegante allo stesso tempo. La parte esterna dei padiglioni presenta un design spigoloso con il logo MSI il leggera evidenza.

Sui padiglioni rotondi e ruotabili non sono presenti comandi, tutti posizionati sulla scheda audio a filo (volume, mute, 7.1). L’archetto estendibile è rivestito in ecopelle nella parte interna. L’headset misura 210 x 185 x 100 mm ed è costituito principalmente da plastica rigida, materiale che dona una buona sensazione di solidità.

Esperienza d’uso

Le GH61 danno sicuramente il loro meglio nelle sessioni di gioco in cui il Virtual Surround e il suono ambientale sono più importanti. Abbiamo provato questo headset principalmente con FPS come Call of Duty Cold War e Valorant e il risultato è stato decisamente sorprendente, con una qualità nel riconoscimento posizionale di assoluta precisione.

Uscendo dall’ambito videoludico il risultato è comunque di buona qualità, con una buona resa sonora anche ascoltando musica o nella visione di film, senza particolari distorsioni anche a volumi elevati. Questo grazie anche al software Nahimic, che con dei profili dedicati (Music, Movie, Communication e Gaming) e personalizzabili aiuta nel regolare l’audio a seconda dell’utilizzo. Abbiamo effettuato anche un test con file musicali ad alta qualità tramite il servizio streaming Quboz con risultati discreti, pur non raggiungendo ovviamente i risultati di cuffie dedicate all’ascolto della musica.

Senza l’utilizzo del cavo USB le GH61 si possono usare anche collegate ad uno smartphone, non propriamente il loro ambito, ma anche in questo caso il risultato sonoro e di comunicazione è stato decisamente buono.

Conclusioni

Le Immerse GH16 di MSI sono tra le migliori cuffie gaming che abbiamo provato e brillano soprattutto grazie all’audio posizionale di estrema precisione e qualità. In questo ambito riescono a dare un aiuto in tutti quei giochi in cui è richiesto avere sempre una visione precisa di cosa succede attorno al giocatore, in modo da individuare le minacce e da dove vengono.

Oltre a questo, ci teniamo a sottolineare l’ottima qualità sonora in generale, garantita dai padiglioni ONKYO, che la rendono utilizzabile anche al di fuori delle sessioni di gioco con buoni risultati. Se proprio vogliamo trovare un difetto è la mancanza di un comando veloce per passare da un profilo software all’altro, cosa che va sempre fatta dal software stesso.

Le MSI Immerse GH61 sono disponibili a 89,90€, un prezzo che vale assolutamente l’acquisto considerando la qualità sonora, le tecnologie presenti e il contenuto della confezione.

MSI Immerse GH61

Le MSI Immerse GH61 sono delle cuffie gaming cablate con driver da 40mm ONKYO e tecnologia DAC ESS Sabre per una perfetta resa del Virtual Surround 7.1. I padiglioni sovra aurali sono in pelle ma nella confezione insieme ad una custodia da viaggio sono presenti anche padiglioni di ricambio in stoffa. Sono dotate di connessione Jack singola da 3.5mm con estensione USB.


Verdetto

Le MSI Immerse GH61 sono tra le migliori cuffie gaming provate quest'anno. Il loro punto di forza è sicuramente l'audio ambientale restituito tramite il Virtual Surround 7.1 grazie ai driver ONKYO e al DAC integrato di ESS Sabre. Al di fuori dell'ambito gaming si comportano in ogni caso in maniera egregia rendendole adatte ad ogni situazione.

Pro

- Ottima resa del Virtual Surround 7.1;
- Driver di qualità;
- DAC integrato;
- Qualità costruttiva;
- Design semplice e moderno.

Contro

- Manca un comando veloce per cambiare i profili del software Nahimic;
- Sostituzione dei padiglioni non proprio immediata.