Case e PC Completi

MSI MEG Trident X | Recensione

La ricerca di un PC da gaming pre-assemblato che occupi poco spazio sulla scrivania porta molto spesso a sacrificare parte delle componenti per permettere una riduzione del volume e del calore complessivo per permettere dimensioni più contenute. Non è questo il caso con MSI MEG Trident X che, grazie ai processori Intel di decima generazione e le GPU dedicate Nvidia RTX di fascia alta, è in grado di garantire ottime prestazioni in un form factor davvero contenuto.

Non è forse il miglior computer per rapporto qualità/prezzo, con la nostra build dotata di Intel Core i9-10900K, Nvidia GeForce RTX 2080 SUPER, SSD NVMe da 2TB, HDD da 2TB e 64GB di RAM che arriva a costare circa 3.800 euro. Alcuni di voi potrebbero poi voler rimuovere uno o più dei molti software preinstallati, ma vi consigliamo di mantenere quantomeno Dragon Center e Nahimic Audio. Nel complesso però si tratta di una macchina da gioco prestante, che non vi deluderà.

Design

L’MSI MEG Trident X è un PC che si crede una console, ma nel senso buono del termine. Le dimensioni di 39,62 x 38,25 x 12,95 cm rivaleggiano con tranquillità con quelle delle console dell’attuale generazione e permettono di posizionare facilmente il Trident X anche in salotto, magari nascosto dietro o a fianco di una TV.

La parte frontale di questa simil-console dalle linee aggressive possiede due strisce RGB, che gli conferiscono quel look “gaming” che non guasta mai. Ai lati sono presenti delle prese d’aria per la CPU e la GPU da cui si intravedono altri LED RGB, che vanno a completare l’illuminazione del PC.

Non è purtroppo possibile rimuovere lo stand nella parte bassa e sarete quindi costretti a tenere il Tridend X in posizione verticale. Nella base sono presenti infatti alcune piccole ventole necessarie a risucchiare l’aria fresca da immettere nel sistema per garantirne un raffreddamento ottimale.

La scheda madre dal formato mini ITX è montata all’interno del pannello destro e la CPU è raffreddata da un dissipatore a basso profilo da 120mm, illuminato con un anello RGB. L’altro lato è dominato dalla scheda video, montata in verticale e connessa alla scheda madre grazie ad un’apposita prolunga PCIe che raggiunge l’altro lato del case. L’alimentatore è visibile da entrambi i lati e la ventola è sul lato sinistro, sotto la GPU.

Di fabbrica l’MSI MEG Trident X è configurato con due pannelli in alluminio che dispongono di sufficienti fori per la ventilazione delle componenti interne e che mettono in risalto le ventole di CPU e GPU. L’azienda mette però a disposizione anche un pannello in vetro temprato che può essere installato utilizzando un cacciavite, necessario per l’installazione delle cerniere che andranno a reggere il delicato ma bellissimo pezzo di ricambio.

Porte e aggiornabilità

La dotazione di porte è sufficientemente valida. Trident X nella parte frontale dispone di una USB 3.2 Gen 1 Tipo C, una USB 3.2 Gen 1 Tipo A e una USB 2.0 Tipo A oltre a due jack separati da 3,5mm per cuffie e microfono. Entrambe le generazioni di porte USB Tipo A sono colorate di rosso e, nonostante sia indicata sul case la generazione, avremmo preferito poterle distinguere a colpo d’occhio.

Sul retro sono presenti due porte USB 2.0 Tipo A, due USB 3.2 Gen 1 Tipo A, una USB 3.2 Gen 2 Tipo A, una Thunderbolt 3, una Ethernet RJ45, ben cinque jack audio e un’uscita audio ottica S/PDIF. Le uscite video variano in base alla GPU utilizzata, nel nostro caso il Trident X monta una MSI RTX 2080 Super Ventus dotata di 3 DisplayPort 1.4 e una HDMI 2.0.

Aggiornare MSI MEG Trident X è possibile, anche se non è un’operazione così immediata. Per poter raggiungere gli slot della RAM e del SSD M.2 per un possibile upgrade è necessario rimuovere il dissipatore che va a coprire buona parte della scheda madre, ma se volete semplicemente aggiungere un secondo SSD, dietro la motherboard e accessibile dal lato sinistro troviamo un secondo slot M.2. Per sostituire la scheda video è necessario rimuovere il pannello sinistro (due viti) e quello superiore (altre due viti).

Non sono state create parti personalizzate appositamente per questo PC, dunque potrete aggiornare la configurazione con qualsiasi componente compatibile, a patto che stia nel case. Un’attenzione particolare va data all’alimentatore, che deve essere di tipo SFX.

Prestazioni

Per i benchmark di questo MSI MEG Trident X ci siamo focalizzati sui giochi, testandone alcuni appartenenti alla nostra suite a risoluzione 4K, eseguito anche test con Ray Tracing e DLSS attivi nei titoli che li supportano. Prima di passare ai grafici, vi lasciamo una tabella riepilogativa della configurazione.

Processore Intel Core i9-10900K
Scheda video MSI RTX 2080 SUPER Ventus
RAM 64GB DDR4
Alimentatore FSP 650W
SSD NVMe PCIe 4.0 2TB
HDD Seagate BarraCuda 2,5″ 2TB

Prestazioni nei videogiochi

Le prestazioni nei giochi del MSI MEG Trident X sono buone, in linea con quelle già viste nei test fatti sulla RTX 2080 SUPER. Il PC consente quindi di giocare a tutti i titoli AAA in 4K abbondantemente sopra i 30 FPS e, in alcuni casi, anche sopra i 60 frame al secondo. Se per voi però il framerate è fondamentale e volete che tutti i giochi girino stabilmente a 60 FPS, vi consigliamo di impostare la risoluzione QHD: in questo modo non avrete problemi.

Prestazioni con RTX e DLSS

Il discorso fatto poco sopra vale in gran parte anche per i titoli con Ray Tracing e DLSS: a risoluzione 4K riuscirete a giocare molto sopra i 30 FPS a Battlefield V, Metro Exodus e Shadow of the Tomb Raider, ma se volete raggiungere e superare i 60 FPS vi consigliamo di giocare in 1080p.

Conclusioni

MSI MEG Trident X è un PC da gaming compatto che offre ottime performance in uno chassis che occuperà davvero pochissimo spazio sulle vostre scrivanie. Una delle caratteristiche migliori di questo computer è la possibilità di upgrade utilizzando componenti standard, il che vi permetterà di continuare a mantenere aggiornato il sistema negli anni a venire.

MSI avrebbe potuto cercare di raggiungere un miglior rapporto performance/prezzo utilizzando delle CPU AMD, meno costose delle controparti Intel. Speriamo che il produttore decida, nel prossimo futuro, di rilasciare delle versioni di Trident X con processori Ryzen in modo da fornire agli utenti più opzioni tra cui scegliere. C’è da sottolineare però che le CPU Intel garantiscono prestazioni ai massimi livelli e superiori a quelle dei Ryzen in ambito gaming.

Se siete quindi alla ricerca delle massime prestazioni nel più piccolo volume possibile e il vostro budget lo permette, MSI MEG Trident X è sicuramente un prodotto da valutare con attenzione, in quanto potrebbe facilmente soddisfare tutte le vostre esigenze. Se al contrario volete spendere meno e cercate il massimo rapporto prezzo/prestazioni, il nostro consiglio è quello di optare per uno dei modelli più economici proposti da MSI, oppure assemblare voi stessi un nuovo PC da gaming.