Monitor

Multischermo e produttività

Pagina 2: Multischermo e produttività

Multischermo e produttività

Chi ha provato l'eccitazione di collegare e usare il secondo monitor può confermare un fatto: la prima cosa che si apprezza è l'aumento dello spazio disponibile per lavorare. In pochissimo tempo si cominciano a spostare le icone anche sul secondo monitor, usando al massimo il nuovo spazio a disposizione. Lo stesso vale per le finestre: disponendole su due schermi si possono visualizzare più informazioni allo stesso tempo, senza dover passare da un'applicazione all'altra, per esempio da Word al browser. Spostate senza timore i vostri elementi preferiti da un monitor all'altro, e ne resterete soddisfatti.

In base al tipo di lavoro e di applicazione che vi attendono, ci sono diverse regolazioni che possono migliorare l'uso del doppio monitor. Chi si occupa d'immagini e video, per esempio, usa applicazioni come Final Cut o Photoshop: in questi casi è utile avere l'applicazione principale a schermo intero su uno dei due monitor, e tutto il resto sul secondo display. In questo modo chi sta lavorando può tenere sotto controllo le applicazioni secondarie senza perdere mai di vista il lavoro principale, né portarlo in secondo piano.

Sviluppatori ed editori invece saranno interessati in schermi dotati di funzione pivot, capaci cioè di ruotare facilmente di 90 gradi. Non è una caratteristica comune per i monitor, mentre la gran parte delle schede grafiche la supporta. È ideale per lavorare su lunghi documenti, o su migliaia di righe di testo.

Gli esempi che abbiamo fatto riflettono situazioni reali, che potete riscontrare anche nella vita di tutti i giorni. Uno studio del 2008 ha dimostrato che uno dei modi migliori per incrementare la produttività è di aggiungere uno schermo a ogni postazione, o usare schermi più grandi. Con schermi più grandi infatti chi lavora è sensibilmente più veloce. Un lavoratore con uno schermo da 19 pollici esegue con più difficoltà le proprie mansioni, rispetto a chi ha un 22".

Secondo la ricerca in questione aggiungere uno schermo può far crescere la produttività del 35%. I ricercatori hanno studiato postazioni di lavoro con due e tre monitor (su un gruppo di 67 persone), chiedendo ai lavoratori di fare le stesse attività. Il risultato è che la configurazione multischermo è ideale per quelle persone che devono gestire ed elaborare molte informazioni in poco tempo, come scienziati, redattori, o ingegneri, tanto per fare qualche esempio. Chiunque, in altre parole, che debba passare molto tempo davanti ad un computer. Nell'era di Internet, secondo noi, si applica praticamente a tutti.

Una maggiore produttività tuttavia non è l'unico vantaggio che deriva dall'aver più di uno schermo. I giocatori apprezzeranno la possibilità di giocare su uno schermo (eseguendo il gioco in finestra), e usare l'altro per chat, email e altre attività. Impossibile tornare al singolo monitor.

I giocatori di World of Warcraft hanno l'abitudine di uscire spesso dal gioco, riducendolo a icona, per consultare guide strategiche online o per usare programmi di comunicazione. Con due schermi chiaramente non è più necessario ridurre il gioco a icona. Lo stesso principio si applica alla riproduzione di video a schermo intero, perché resta sempre un monitor disponibile.

Qualunque cosa facciate, aggiungere uno schermo al vostro computer è probabilmente un buon modo per migliorare il vostro modo di usarlo. Anche se tutto ciò che fate è modificare documenti di testo e navigare in rete. Poter muovere le finestre su due schermi, anche per le attività più semplici, è molto utile. Alcuni per esempio vorranno tenere il lavoro su uno schermo, e usare l'altro per i materiali di riferimento. Altri amano tenere un'applicazione a tutto schermo, e usare il secondo per le altre attività, come browser, chat, e così via. Le possibilità di organizzazione sono molte, e legate a gusti e preferenze personali. In ogni caso, comunque, il secondo schermo torna utile.

Una delle cose migliori nell'avere due schermi è certamente la libertà che offre all'utente: potrete sperimentare diverse soluzioni, nell'organizzazione di finestre e icone, per trovare la situazione che più vi si addice. Lo stesso vale per la collocazione degli schermi sulla scrivania.