Raffreddamento

Noctua: l’orientamento delle heatpipe non influisce sul raffreddamento dei Ryzen

Sui forum si discute da qualche tempo su come l’orientamento del dissipatore possa impattare in modo evidente sulle temperature operative delle CPU Ryzen 3000 di AMD. Molti si soffermano in particolare sull’orientamento delle heatpipe, che nella “normale” posizione di montaggio potrebbero perdere di efficacia a causa del loro allineamento con l’I/O die e il CCD del processore.

Sembra che la discussione sia giunta fino al produttore austriaco Noctua, che ha deciso di dare una risposta nel merito: “Noctua ha condotto test interni con vari dissipatori e sample di CPU per scoprire se l’orientamento del layout delle heatpipe abbia un effetto sulle prestazioni di raffreddamento quando usato con le CPU Ryzen 3000. I risultati non hanno mostrato alcuna prova che l’orientamento possa avere un effetto”.

“Tuttavia, dato che possono esserci piccole variazioni nella forma della superficie sia dell’heatspreader della CPU che della base del dissipatore, è possibile che un orientamento si adatti meglio di un altro e perciò restituisca risultati leggermente diversi. Un differente orientamento del dissipatore cambia però anche il flusso d’aria all’interno del case, e anche questo può causare differenti temperature”.

Il fenomeno è stato segnalato per la prima volta da Igor Wallossek di Igor’s Lab usando un sistema di raffreddamento a liquido. In quell’occasione Igor aveva ravvisato una piccola differenza di temperatura tra il montaggio verticale e orizzontale del waterblock. Questo, naturalmente, ha dato il via a speculazioni da parte del pubblico, senza però giungere a una chiara risposta.

Noctua sembra aver finalmente fatto la proverbiale chiarezza, anche se ha messo dei “puntini sulle i”, da cui si evince – ma già si sapeva – che l’orientamento del dissipatore deve attenersi al flusso d’aria all’interno del case. L’orientamento del dissipatore o delle heatpipe non sembra perciò essere un reale problema e nel caso ravvisiate temperature anomale con la vostra CPU concentratevi anzitutto sull’installazione (pasta termica, fissaggio del dissipatore, collegamento delle ventole, ecc.) più che su variabili minori.