Periferiche di Rete

Nokia controlla la casa dal cellulare

Nokia ha annunciato il suo "Home Control Center" (pdf) una piattaforma aperta, che permetterà di creare soluzioni "plug&play" per le installazioni domestiche. Con questo dispositivo si potranno controllare tutti i dispositivi tramite un telefono o un PC. E non deve essere per forza un telefono Nokia.

Sarà possibile spegnere e accendere luci, termostato, videoregistratore, allarme, controllare se i ragazzi sono tornati a casa o assicurarsi di aver spento la macchinetta del caffè, e qualsiasi altra cosa, in pochi semplici gesti. Gli unici limiti, in questo caso, sono rappresentati dalla fantasia del padrone di casa, e dalla portata del suo conto in banca.



Cliccare per ingrandire

L'azienda non ha dato molti dettagli sul prodotto, che sarà disponibile in Europa dalla fine del 2009, ma sappiamo che l'obiettivo principale è quello di far dialogare i diversi sistemi proprietari esistenti, il cui maggior limite è, appunto, il fatto di essere isolati gli uni rispetto agli altri.

La mancanza di compatibilità dei dispositivi, secondo Nokia, è il punto critico che ha impedito lo sviluppo della domotica, negli anni, insieme alla loro complessità e difficoltà d'uso. L'azienda finlandese, quindi, sembra aver trovato l'uovo di Colombo, come illustra questo pdf. Per completare l'offerta, l'azienda diffonderà le API agli attori del settore, affinché possano sviluppare dispositivi e software completamente compatibili.

Il sistema di controllo è semplice, ed è basato su interfaccia web. Dovunque ci si trovi, quindi, sarà sufficiente un telefono con un navigatore e copertura di rete per controllare la propria casa. Con un telefono cellulare, la sicurezza è assicurata da una VPN e dal modulo Z-Wave.

Il dispositivo integra un router, 6 GB di memoria, espandibili tramite scheda SD, modulo GPRS (opzionale), e  4 porte USB 2.0, tra le altre cose.
Qui il comunicato ufficiale.