Storage

Notebook Hard Disk: 160 GB da Fujitsu, Seagate, Toshiba

Pagina 1: Notebook Hard Disk: 160 GB da Fujitsu, Seagate, Toshiba

Fujitsu e Toshiba reggeranno il confronto con il drive per notebook da 7.200 gpm di Seagate?

 /

I componenti per desktop sono normalmente una generazione avanti rispetto a quelli per notebook. Per onestà intellettuale va detto però che gli odierni computer portatili offrono potenza a sufficienza per gestire il lavoro di tutti i giorni. Si basano infatti su processori dual core di AMD e Intel, non manca la RAM e ATi e NVIDIA offrono chip grafici di potenza ragionevole.

C’è tuttora una componente dei notebook decisamente indietro rispetto al corrispettivo per desktop, ed è il disco fisso. Quelli da 2,5" per portatili non riescono a offrire lo stesse prestazioni in trasferimento dei dati dei corrispettivi da 3,5" per desktop. Per questo motivo migliorare le prestazioni dei dischi fissi dei notebook è oggi fondamentale.

Abbiamo quindi confrontato tre nuovi dischi 2,5" da 160 GB prodotti da Fujitsu, Seagate and Toshiba. Il nuovo drive di Seagate, in particolare, è molto interessante, siccome rappresenta la seconda generazione dei Momentus con rotazione a 7.200 gpm. Molti dischi fissi per notebook infatti funzionano ancora a 4.200 giri al minuto, con un sensibile risparmio energetico ma prestazioni penose. La maggior parte dei portatili di fascia media o superiore monta dischi da 5.200 giri che, a fronte di consumi ragionevoli, offrono prestazioni superiori. Come molti lettori sanno, il regime di rotazione è la componente determinante delle prestazioni di un disco fisso, ecco perché i nuovi prodotti da 7.200 giri rappresentano il top della gamma. Alla massima velocità di rotazione non si possano usare elevate densità di dati, ma rimane il fatto che un valore di gpm elevato aumenta sia transfer rate che i tempi medi d’accesso.

Seagate introduce anche un ulteriore variante: è l’unico produttore di dischi fissi a offrire una garanzia di cinque anni, fattore che aiuta a costruire una grande fiducia nei clienti o nei potenziali tali – sebbene i prodotti OEM potrebbero avere garanzie inferiori. Ogni disco fisso prima o poi si romperà, la questione è quando. Offrendo cinque anni di garanzia Seagate dà l’impressione di fidarsi parecchio dei propri prodotti.

Tornando al discorso notebook, un disco fisso da 7.200 non è automaticamente la scelta migliore per un portatile siccome consuma più energia rispetto ai modelli con gpm inferiori e, fino a prova contraria, la durata della batteria è un fattore chiave per i notebook. Sebbene quindi il nuovo Momentus 7200.2 richieda il 30% di energia in idle rispetto al predecessore, i modelli da 5.400 giri, primo tra tutti il nuovo Fujitsu da 160 GB, consumano un ulteriore 30% in meno.

Ora basta con i discorsi teorici e passiamo ai fatti!