CPU

Nuovo iMac da 27 pollici: che spettacolo lo schermo Retina 5K

Insieme ai nuovi iPad Apple stasera ha presentato anche un nuovo incredibile iMac da 27 pollici. Il computer desktop All-in-One per antonomasia guadagna oggi uno schermo 5210×2880 pixel. Un totale di oltre 14 milioni di pixel a schermo, per un risultato che Apple chiama "schermo retina 5K". Sullo schermo c'è anche una nuova copertura che migliora la visione da posizioni non ideale (angoli di visione), e una tecnologia per ridurre i consumi energetici.

5K è una sigla adatta, in effetti, visto che parliamo di una risoluzione che va oltre il già modernissimo 4K. Dalla presentazione si capisce che Apple lo propone soprattutto ai professionisti dell'editing video e dell'immagine, che potranno contare anche su una rinnovata potenza hardware.

Il nuovo iMac da 27 pollici infatti usa processori Intel di ultima generazione: di base è montato un Intel i5 da 3,5 GHz, ed è possibile scegliere un i7 da 4 GHz. Dopo tanti anni di Nvidia la grafica è invece affidata alle schede AMD Radeon R9: l'allestimento base prevede una R9 M290X con 2 GB di memoria, oppure si può avere la R9M295X con 4 GB. A completare il panorama troviamo 1 TB di Fusion Drive e 8 GB di RAM – espandibili al momento dell'ordine oppure successivamente. C'è anche la connessione Thunderbolt 2, preziosa visto che chi comprerà questo computer probabilmente trasferirà spesso file di grandi dimensioni.

Il sistema operativo è naturalmente Yosemite con tutte le ultime novità, come iCloud Drive, Continuity, la nuova versione di iMessage e tanto altri dettagli che abbiamo già visto nelle scorse settimane. Inclusi anche diversi software di produttività iWork, iPhoto, iMovie e Garage Band.

Una macchina impressionante che farà gola a molti, ma per portarsela a casa ci vorranno almeno 2.629 euro. Selezionando la configurazione migliore invece si arriva a 3.879 euro, a cui andranno aggiunti eventualmente unità ottica esterna, tastiera, mouse e altri accessori.

Non è proprio un oggetto a buon mercato quindi, ma per fortuna restano in catalogo gli iMac precedenti, vale a dire quello da 21,5 pollici e quello da 27 pollici "normale" – anch'essi con hardware di ultima generazione.  Per chi vuole spendere ancora meno poi c'è anche il nuovo Mac Mini, un computer compatto venduto senza schermo né accessori, del quale Apple ha migliorato le caratteristiche. Ora il prezzo di partenza è fissato a 519 euro, e si può arrivare a poco più di 2.000 euro per la migliore configurazione possibile. Tutti i dettagli in questa news.

Insomma in ambito desktop Apple conferma la propria strategia: specifiche hardware in linea con il mercato ma senza esagerare, ottima qualità costruttiva, design di primo livello e alcuni dettagli strepitosi – in questo caso lo schermo del nuovo iMac da 27 pollici. Che basti questo a giustificare l'altissimo prezzo di acquisto, dipende da ognuno di noi: per un professionista è probabilmente un acquisto da fare a occhi chiusi, se davvero è una macchina che può aiutare a lavorare meglio e fatturare di più. Ma per tutti gli altri forse è meglio orientarsi sui modelli meno costosi – che sono comunque computer più che dignitosi.