Tom's Hardware Italia
Computer Portatili

Nuovo kernel Linux risolve i bug dei notebook Samsung

Problemi di alimentazione, di standby e di sensori che affliggevano gli utenti Linux dei notebook Samsung dovrebbero risolversi con il kernel Linux 3.15.

Installare Linux sui notebook Samsung non sarà più un problema. Almeno è quello che promette un fix che sarà presente nel kernel Linux 3.15. La patch in questione dovrebbe risolvere alcuni dei problemi relativi alla gestione dell'alimentazione incontrati dagli utenti negli ultimi due anni con i notebook Samsung Serie 5 (NP530U3C/NP535U3C/NP530U3B/NP550P5C) e Samsung Serie 9 (NP900X3F/NP900X4B/NP900X4C/NP900X4D/NP900X3C).

Samsung Serie 9

Come ricorda Phoronix, a inizio 2013 era emerso un bug che faceva rilevare in maniera scorretta la presenza dell'alimentazione da parete. In buona sostanza, quando si collegava l'alimentatore il sistema diventava improvvisamente molto lento, per poi tornare ad essere veloce una volta rimosso l'adattatore. Linux in sostanza sembrava sbagliare a rilevare la connessione all'alimentazione e di conseguenza a gestire il sistema in modo contrario a quanto avrebbe dovuto fare, facendo lavorare il processore in modalità di risparmio energetico con alimentazione collegata e a pieno regime quando il portatile funzionava a batteria.

###old781###old

Erano stati segnalati anche problemi relativi alla retroilluminazione della tastiera, al funzionamento dei sensori di luce ambientale e alla sospensione che non si attivava chiudendo il coperchio.

Ora si apprende che nei notebook che abbiamo elencato il problema dipende da un controller sulla scheda madre che gestisce in maniera non adeguata le richieste, accumulandole fino a saturare il buffer e causando anomalie e blocchi. Il nuovo kernel dovrebbe risolvere il problema, liberando gli utenti da questi fastidiosi malfunzionamenti.