Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

Nvidia aggiorna GeForce Experience con Ansel RTX

Dopo aver annunciato le schede video GeForce RTX 2000, Nvidia ha scelto la Gamescom di Colonia per annunciare l'introduzione di Ansel RTX nel proprio software GeForce Experience. Ansel RTX sfrutta gli RT core dell'architettura Turing per facilitare l'acquisizione di scatti in-game con ray tracing, mentre i Tensor core generano immagini a risoluzione elevatissima partendo schermate standard. A […]

Dopo aver annunciato le schede video GeForce RTX 2000, Nvidia ha scelto la Gamescom di Colonia per annunciare l'introduzione di Ansel RTX nel proprio software GeForce Experience.

Ansel RTX sfrutta gli RT core dell'architettura Turing per facilitare l'acquisizione di scatti in-game con ray tracing, mentre i Tensor core generano immagini a risoluzione elevatissima partendo schermate standard. A tutto questo si somma l'aggiunta di nuovi filtri.

ray tracing
Clicca per ingrandire

Salvare l'immagine di un gioco con supporto ray tracing non impone gli stessi requisiti prestazionali del rendering in tempo reale. Perciò Ansel RT può inviare più raggi e permette più rimbalzi per abbellire uno screenshot ancora di più rispetto a quanto vedete nel gioco.

ansel rt
Clicca per ingrandire

Anche se questo ha tecnicamente un impatto negativo sul frame rate, incrementa la fedeltà di quanto finisce nell'immagine statica finale. Il risultato è un aumento di 32 volte dei shadow samples, di 40 volte dei reflection samples, di 12 volte dell'occlusione ambientale e 10 volte delle rifrazioni per pixel rispetto alla stessa scena renderizzata in tempo reale.

ansel ai up res 01
Clicca per ingrandire

Nvidia vuole usare i Tensor core delle GeForce RTX per espandere il supporto ad Ansel oltre i giochi grazie all'integrazione di un SDK nativo. Le nuove unità presenti nell'architettura Turing consentono di aumentare la risoluzione di un'immagine salvata, accedere ai buffer EXR per la cattura HDR e applicare filtri per la personalizzazione.

ansel ai up res 02
Clicca per ingrandire

Ansel AI Up-Res, come lo definisce Nvidia, coinvolge l'allenamento di una rete neurale usando immagini di altissima qualità su server DGX. Tale informazione permette alle GeForce RTX di catturare immagini a risoluzione standard su vostro PC e ricavarne una versione a risoluzione molto più alta usando i Tensor core.

I nuovi filtri consentono di modificare il vostro lavoro in 3D, senza esportarlo in Photoshop. Un green screen, ad esempio, vi consente di rimuovere lo sfondo di una scena e sostituirlo con qualcos'altro. Dato che questo filtro ha accesso ai depth buffer, potete lavorare come volete con lo zoom prima di fare la selezione.

ansel filters
Clicca per ingrandire

L'esempio di Nvidia si è concentrato sull'Agente 47 di Hitman, rimosso dall'ambiente di gioco per essere inserito su una spiaggia. Un altro filtro ha aggiunto un "adesivo in stile cartoon" alla scena. E un terzo ha alterato l'aspect ratio dell'immagine originale dall'interno dell'UI di Ansel.

ansel support
Clicca per ingrandire

Per quanto riguarda le caratteristiche, Nvidia parla di un supporto in oltre 50 giochi del suo Ansel SDK. Con Ansel RTX quel numero sale a oltre 200 giochi approvati. Più di 150 sono privi dell'SDK e di conseguenza non supportano alcune caratteristiche.

Come mai Nvidia non estende il supporto Ansel a tutti i giochi? Secondo Jason Paul, general manager per il software gaming e la realtà virtuale di Nvidia, è necessario molto lavoro di validazione per assicurarsi che Ansel funzioni bene con ogni titolo. In pratica sono necessari test approfonditi prima di dare "luce verde".