Schede Grafiche

GPU Nvidia, architettura Ampere svelata a marzo e schede gaming al Computex?

Secondo le ultime voci di corridoio, Nvidia svelerà le prime GPU Ampere a 7 nanometri a marzo 2020 nel corso della GPU Technology Conference (GTC), mentre l’offerta gaming sarà presentata al Computex 2020 di giugno. Di recente si è speculato sulle specifiche tecniche della serie GeForce RTX 3000, ma al momento non sembra che Nvidia abbia intenzione di accelerare i tempi presentando qualcosa nella prima metà dell’anno.

Il CEO e cofondatore dell’azienda, Jensen Huang, ha dichiarato in passato di ritenere l’offerta Turing ben posizionata anche per i mesi successivi, specie nella fascia alta in cui RTX 2080 e RTX 2080 Ti la fanno da padrone, e quindi non ha fretta di adottare il processo produttivo a 7 nanometri. Se a ciò uniamo il recente rinnovo dell’offerta con i prodotti SUPER, è chiaro che Nvidia non ha intenzione di svelare una nuova gamma nel breve.

AMD sta tuttavia preparando una scheda di fascia alta con supporto al ray-tracing per il prossimo anno: ancora non è dato sapere quando debutterà e come sarà, ma Nvidia probabilmente non si farà trovare impreparata.

Secondo l’analista di Raymond James Chris Caso, le cui parole sono state riportate dal sito nipponico HKEPC, Nvidia avrebbe scelto il palcoscenico della GTC, il prossimo marzo, per introdurre le GPU Ampere destinate ai datacenter, ovvero degli acceleratori Tesla. La serie GeForce RTX 3000, invece, sarà svelata al Computex 2020. L’azienda avrebbe in programma di portare sul mercato dapprima le schede di fascia alta, come la RTX 3080, per poi seguire nei mesi successivi con il resto della gamma.

Per quanto concerne le caratteristiche, ricordiamo che le voci di corridoio indicano prestazioni superiori rispetto alle attuali proposte Turing sia per quanto riguarda il rendering tradizionale (rasterizzazione) che quello ibrido con il ray tracing. Nvidia, in particolare, avrebbe intenzione di aumentare nettamente le prestazioni in ray tracing lungo tutta la gamma di prossima generazione.

La serie di GPU RTX 3000 Ampere dovrebbe essere accompagnata da più memoria rispetto alle proposte attuali. Inoltre, dal punto di vista delle frequenze, è possibile che le GPU funzioneranno con un clock di 100-200 MHz superiore pur consumando meno delle proposte Turing. Tra l’altro, secondo le indiscrezioni, le GPU avrebbero un limite di tensione inferiore a 1 volt.

Per concludere, si vocifera che le potenziali RTX 3080 e RTX 3080 Ti dovrebbero posizionarsi su prezzi più bassi delle attuali RTX 2080 e RTX 2080 Ti.